De Zéspedes: Guaracha

Data Mon 24 March 2008 7:00 | Categoria: briciole musicali

Nel corso del diciassettesimo secolo, la musica popolare da strada divenne alla moda nell’alta società. Il villancico di Zéspedes, Convidando está la noche, è una guaracha, una forma di musica contadina con lirica satirica d’origine spagnola e ritmo di danza di radici africane. Un villancico è costituito da un estribillo (ritornello) e coplas (versi). In Convidando está la noche questa struttura è invertita. La prima parte, lo jugente svolge la funzione dei versi (coplas), mentre la seconda parte, la guaracha, fa da ritornello (state ascoltando la sola guaracha).
Se invece si considera la questione più semplicemente dall’approdo, la ‘guaracha’ è una danza spagnola in tempo ¾, simile allo ‘Zapateado’, nella quale il ritmo è battuto alternativamente con le mani e con le suole delle scarpe.
Il pezzo è dedicato a tutte le amiche e gli amici di lingua spagnola che ci seguono ogni giorno ed in generale a tutti coloro che fanno lo sforzo di parlare una lingua non loro pur di comunicare. Ci auguriamo che metta di buon umore anche gli altri.

Ascoltate Juan García De Zéspedes (Messico, 1619-1678): “Guaracha: Ay Que Me Abraso” da “Convidando está la noche”.








¡Ay, que me abraso, ay!
divino dueño, ay!
en la hermosura, ay!
de tus ojuelos, ¡ay!

¡Ay, cómo llueven, ay!
siendo luceros, ay!
Rayos de gloria, ay!
Rayos de fuego, ¡ay!

¡Ay que la gloria ay!
del Portaliño, ay!
ya viste rayos, ay!
si arrojayalos, ¡ay!

¡Ay, que se madre, ay!
como en su espero, ay!
mira en su luciencia, ay!
sus crecimientos, ¡ay!

¡En la guaracha, ay!
le festinemos, ay!
mientras el niño, ay!
se rinde al sueño ¡ay!

¡Toquen y bailen, ay!
porque tenemos, ay!
fuego en la nieve, ay!
nieve en el fuego, ¡ay!

¡Pero el chicote, ay!
a un mismo tiempo, ay!
llora y se ríe, ay!
qué dos extremos, ¡ay!

¡Paz a los hombres, ay!
dan de los cielos, ay!
a Dios las gracias, ay!
porque callemos, ¡ay!

Oh, how I burn, oh!
divine master, oh!
in the beauty, oh!
of your bright eyes, oh!

Oh, how do they rain, oh!
as though they are bright stars, oh!
rays of glory, oh!
rays of fire, oh!

Oh what glory oh!
of the beautiful little manger, oh!
rays shining all around, oh!
even as it shoots ice, oh!

Oh, how his mother, oh!
in such anticipation, oh!
watches his light, oh!
as it grows, oh!

In the guaracha, oh!
we amuse him, oh!
while the baby boy , oh!
yields to dreams, oh!

Play and dance, oh!
because we have, oh!
fire in the snow, oh!
snow in the fire, oh!

But the little guy, oh!
at same time, oh!
cries and laughs, oh!
what two extremes, oh!

Peace to men, oh!
is given from heaven, oh!
to God be thanks, oh!
because we may be at peace, oh!





La fonte di questa news è Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news è:
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=574