cristianesimo e illuminismo

Data Thu 6 December 2007 8:10 | Categoria: prove di discussione


[Valerio Magistro, dicembre 2007]

L’ultima enciclica di Joseph Ratzinger, l’ultimo articolo di Eugenio Scalfari, l’ultimo post di Guido Aragona: ecco le tre gocce che hanno fatto traboccare il vaso: sono qui a mettere in discussione l’illuminismo e il cristianesimo. (Scusate se è poco.)
All’inizio sono stati movimenti culturali storicamente progressivi. Il cristianesimo ci ha fatto uscire dalla crisi del mondo antico, l’illuminismo ha fatto maturare il mondo moderno. (Grazie, stragrazie.)

Poi, sapete com’è, succede anche a certe persone, che si cristallizzano, si siedono, e si conservano: “la salute prima di tutto”. Ma quale salute, questa è malattia: dalle scoperte siamo passati alle coperte. (Ricordate la coperta di Linus?)

Oggi illuminismo e cristianesimo sono in crisi organica. Che vuol dire ‘crisi organica’? Vuol dire che tra ciò che pensano e ciò che fanno - gli illuministi e i cristiani - la differenza è aumentata fino alla contraddizione. (Risparmiarsi, prego, l’obiezione bizantina che non c’è mai perfetta identità tra il dire e il fare.)

Dunque: senza l’illuminismo e senza il cristianesimo non saremmo qui, non saremmo esseri umani entusiastici e ragionevoli. Ma è tempo di superarli entrambi – con rispetto parlando – attraverso un movimento culturale capace di andare oltre i nostri mirabolanti e miserabili Tempi Moderni. (Ricordate il film di Chaplin?)




La fonte di questa news è Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news è:
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=559