Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 109 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 La Vita Nuova. Capitolo 7 - Pagina stampabile - iLibrieleNotti - Fulmini e Saette


La Vita Nuova. Capitolo 7

Data Sat 20 January 2018 5:00 | Categoria: iLibrieleNotti

Capitolo 7. Lo statalismo.


Uno dei pilastri fondamentali della civiltà moderna è lo Stato. Lo Stato, lungo il corso di tutta la civiltà moderna, ha costituito la struttura politica centrale della società.
Lo Stato è l'organizzazione politica in cui si concentra il potere e si esercita il governo della società. E' anche l'istituzione che stabilisce le leggi che reggono la vita economica, sociale, culturale.
Lo Stato è - nelle società moderne - l'entità che crea e garantisce l'ordine sociale tra la popolazione che vive in un determinato territorio.


Gli Stati e le Nazioni non coincidono.

Si afferma che lo Stato è l'organizzazione politica della Nazione. Quando si parla di Stato, si è soliti intenderlo come Stato Nazionale; ma non è sempre così.
Gli Stati sono, in realtà, strutture di potere che si sono consolidate storicamente su determinati territori, nei quali possono coesistere diverse nazionalità, etnie e comunità. Succede anche, in molti casi, che lo Stato non coincida esattamente con nessuna di queste entità.
Nel mondo ci sono attualmente 206 Stati, mentre le Nazioni riconosciute come tali dagli organismi internazionali sono più di 500, ed esistono di fatto molte più Nazioni - prive di riconoscimenti ufficiali.


Confini del territorio, sovranità e guerre.

La delimitazione del territorio governato da uno Stato, e delle frontiere che separano gli Stati fra di loro, sono il risultato, nella immensa maggioranza dei casi, di guerre fratricide intraprese con l'obiettivo di porre sotto il proprio dominio certe ricchezze naturali, e di sottomettere e integrare la popolazione che li abita.
Delimitato così il territorio, ogni Stato impone il dominio e la supremazia su tutti gli abitanti e tutte le risorse che si trovano al suo interno, considerandosi come una potenza - grande o piccola - il cui potere abbia un certo peso nel concerto internazionale degli Stati.


Lo Stato. Il servizio militare.

(Sequenza di film) Stanley Kubrick, Full Metal Jacket, 1987 - 1 minuto 30 secondi
https://www.youtube.com/watch?v=rdz6CZj12qo


L'idea e il sentimento della Patria.

Per mantenere la coesione interna e il senso di distinzione e antagonismo con gli Stati vicini, ogni Stato promuove tra i suoi abitanti l'idea che formano parte di una Patria comune, e ne fomentano il 'sentimento patriottico'.
Per questo si usano una serie di simboli della Patria (bandiera, inno, etc.) e s'inculca nella scuola l'idea che si condivide un'identità e una storia 'nazionale' indipendente e separata dal resto del mondo.
In questo modo gli Stati ottengono l'adesione dei suoi abitanti ai dettami e ai fini dei governanti, fissati nella Costituzione e nelle leggi.
Parimenti ottengono che siano disposti a versare tributi, a pagare imposte, e persino a dare la vita per 'cause' definite 'patriottiche'.


Governati e governanti.

Nella civiltà moderna lo Stato ha svolto importanti funzioni: mantenere l'ordine sociale, fissare le leggi che regolano la convivenza civile e le attività economiche, fornire ai cittadini un certo livello di soddisfazione dei bisogni fondamentali, produrre una certa integrazione sociale, coinvolgere le energie molecolari per realizzare grandi opere e progetti collettivi, e presentarsi come rappresentante del 'bene comune' della società.
Per realizzare tutto questo, gli Stati organizzano i rapporti tra governati e governanti, tra dirigenti e diretti, creando e mantenendo i poteri legislativo, esecutivo e giudiziario, e suddividendo il territorio in regioni, provincie e comuni - nei quali si stabiliscono i corrispondenti poteri e istanze del governo.


Lo Stato assistenziale e il populismo.

Nel corso della 'crisi organica' della civiltà moderna, lo Stato è cresciuto costantemente, per affrontare problemi e compiti che le masse e le classi si aspettano che risolva.
E per ottenere l'adesione dei cittadini, lo Stato e i governanti hanno dovuto aumentare l'elargizione di benefici e sussidi.
E' sorto così quello che è stato chiamato 'Stato del benessere' o 'Stato assistenziale', che si è preoccupato di fornire la maggior quantità e varietà possibile di beni e servizi ai cittadini.
Le politiche 'populiste' sono la manifestazione più evidente del fatto che gli Stati moderni non sono più in condizione di generare ordine sociale, identità collettiva e progetti di sviluppo nazionali in base all'idea del 'bene comune' e degli ideali e sentimenti patriottici.


Rappresentazione della crisi dell'ordine statale.

(Video) Sofia Misuraca, Manifestazione politica, Roma 2011 - 8 secondi
https://www.youtube.com/watch?v=Jfv9KDwTQRM


Esaurimento dello Stato = fine di un'epoca storica.

La distinzione sostanziale tra governanti e governati, ossia l'esistenza di una 'classe politica' che si innalza sui cittadini ed esercita il potere, richiede che una grande maggioranza creda nello Stato e nel suo potere di risolvere i problemi della società.
Questa credenza nello Stato onnipotente si sta progressivamente esaurendo. I cittadini non riconoscono più nello Stato e nell'idea di Patria il senso che avevano alle origini.
Le persone prendono le distanze dallo Stato, e non si sottomettono più volontariamente a coloro che esercitano il potere su di loro, meno ancora quando impongono eccessivi oneri fiscali e troppe leggi che limitano la loro volontà.

Roma, 16 giugno 2016 - Gay Pride.

manifestazione



Necessità di un nuovo sistema politico.

Con la crisi dello Stato siamo di fronte a un serio problema di governabilità sociale. E' la fine di un'epoca storica.
Occorre creare un nuovo ordine sociale e politico. Occorre creare nuove forme di governo politico della società. Occorre creare una nuova politica, e inventare nuove strutture e organizzazioni in grado di trasformare e far evolvere la vita collettiva.
Ma questo nuovo ordine, questa nuova politica, questi nuovi organismi, non dovranno più fondarsi sulla divisione della società in governanti e governati, in dirigenti e diretti.

---

L'insieme dell'opera, della quale siamo coautori Luis Razeto ed io, mano a mano che saranno resi pubblici i singoli capitoli, andrà componendosi nel mio sito ufficiale e precisamente qui: http://pasqualemisuraca.com/sito/index.php/scienza/196-la-vita-nuova-versione-multimediale.html?start=1




La fonte di questa news Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news :
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=4459