fiori-poesie: Giuseppe Ungaretti

Data Sun 2 December 2007 8:00 | Categoria: Eftimios

Il fiore che dura più a lungo tra i fiori della terra è il fiore di parole, il fiore-poesia, perciò oggi pianto nel cielo di Eftimios

Fratelli

Di che reggimento siete
fratelli?

Parola tremante
nella notte


Foglia appena nata

Nell’aria spasimante
involontaria rivolta
dell’uomo presente alla sua
fragilità

fratelli

Giuseppe Ungaretti

La ragione generale per cui prediligo questa fra altre poesie del nostro poeta alessandrino è che l’ha riscritta migliorandola (questa è la redazione finale, del 1943) – operazione difficile, e pericolosa: come rientrare in una antica tempesta intellettuale-emotiva-creativa e uscirne vittoriosi?

Secondo poi, in particolare nota - ti prego – lettore/ lettrice che parla del sentimento della fraternità, e noi stiamo provando a fare insieme un blog-rivista fondato sulla fraternità. Non – badate, bada bene – sulla fraternità della famiglia biologica, ma del gruppo amicale. Anche in questo Gesù di Nazareth ha aperto la strada.



La fonte di questa news è Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news è:
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=369