I dubbi di un uomo buono

Data Sun 6 October 2013 6:00 | Categoria: agathotopia

Sono considerato un uomo buono, uno che non farebbe male a una mosca.

Ho sentito dire:
- Giuliano non sa odiare, non ha mai odiato nessuno -

E' sicuramente vero che non ho mai odiato nessuno e forse non sarei capace di farlo, ma è anche vero che nessuno mi ha mai fatto del male.

Sono stato giudicato male una volta, sono stato insultato, non ho risposto all'insulto.

- Giuliano sopporta tutto, è troppo tollerante -

Tollerante? In realtà penso che quello che gli altri pensano di me sono problemi loro, quello che io penso di me stesso sono problemi miei, considerando però che gli amici non sono gli altri.

Fino all'età di diciannove anni ho pensato di non essere un violento poi è successo qualcosa.
Ricordo bene, eravamo in cinque, fermi sul marciapiede a parlare, quando un bambino, aveva forse dieci anni, passando con la bicicletta ha scontrato Franco, lui gli ha rigirato uno schiaffo e lo ha fatto cadere, la reazione degli altri tre è stata la più naturale, si sono chinati a sollevare il piccolo e vedere se si fosse fatto male. La mia reazione è stata diversa, credo che Franco non abbia mai preso un pugno sui denti così forte, un punto di sutura al labbro inferiore.

Giuliano Cabrini



La fonte di questa news è Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news è:
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=3102