Dialoghi con Gennariello (8)

Data Mon 29 April 2013 6:00 | Categoria: leOpereeiGiorni

Gennariello: Salve, Pasquale.

Pasquale: Buon giorno, Gennariello.

Gennariello: Come stai? Anzi, no, aspetta, cambio la domanda, dopo averti meglio osservato: cosa ti rende così allegro?

Pasquale: Beh, incontrarti, ascoltarti, passeggiare sotto il Sole di aprile…

Gennariello: Certo. Grazie… Ma c’è qualcos’altro…

Pasquale: Sì. Sta per arrivare a Roma Luis, Luis Razeto.

Gennariello: Il coautore de La Vita Nuova? Il corso di scienza della storia e della politica che sto leggendo?
Pasquale: Proprio lui. E questo mi rende ancora più allegro del solito. (Io sono allegro nonostante tutto – è una questione di carattere.) Luis ed io ci incontriamo per scrivere una nuova opera.

Gennariello: Davvero? Come si intitola?

Pasquale:‘L’Ultima Cena’.

Gennariello: Ah… Una terza opera a partire da Gesù, dopo la sceneggiatura per un film Getsemani e il romanzo filosofico Il progetto di Gesù .

Pasquale: Proprio così.

Gennariello: E di cosa parlerà?

Pasquale: Della vita, della morte, della resurrezione, dell’amore, del potere…

Gennariello: A proposito di scrittura – volevo proprio chiederti come scrivete, voi due, le vostre opere. Mi colpisce proprio la scrittura de ‘La Vita Nuova’ che sto leggendo.

Pasquale: Scriviamo insieme, alla lettera. Ci viene un’idea, certe realtà, certe opere, prendiamo appunti, discutiamo, riflettiamo… e infine scriviamo l’opera.

Gennariello: Ah… Strano, scrivere veramente insieme, senza dividersi le parti. E in questo caso, per esempio?

Pasquale: Stiamo studiando da sei mesi, secondo un progetto comune, un insieme di fenomeni, e una serie di opere, e prendendo note su un documento condiviso degli studi fatti, e delle discussioni settimanali via Skype… Ora è venuto il momento di scrivere, l’uno a fianco dell’altro. Luis viene in Italia, poi io andrò in Cile.

Gennariello: E quanto durerà la scrittura?

Pasquale: Fin quando il testo sarà compiuto.

Gennariello: E quanto è durato il processo di studio e scrittura de ‘La Vita Nuova’?

Pasquale: Un paio d’anni.

Gennariello: Grazie… Ma… non ci prendiamo un caffè?

Pasquale: Certo. Oggi, però, offro io. E a una condizione?

Gennariello: Quale?

Pasquale: Che parliamo d’altro, ora. Per esempio, di te. Dei tuoi progetti.

Gennariello: D’accordo. Me ne frulla uno in particolare in testa.

Pasquale: Bene. Raccontamelo. La prossima volta che scriverò sul blog di Maria e Jacopo lo riferirò per filo e per segno a coloro che seguono i nostri dialoghi. Loro, come me, sono molto interessati ai progetti di Gennariello.






La fonte di questa news è Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news è:
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=2963