La regola e l'eccezione

Data Sat 23 March 2013 5:00 | Categoria: leOpereeiGiorni

Dialoghi con Gennariello 7: Grillo, M5S, Grasso, Schifani.

Gennariello (studente di scuola media superiore): Salve, Pasquale. Posso offrirti io, oggi, un caffè?

Pasquale: Certo! Proprio qui, a due passi, su via Merulana, lo fanno bene. Ecco, vedi quel baretto?

Gennariello: Sì. Andiamo.

Pasquale: Cosa stai leggendo in questi giorni?

Gennariello: Parecchie cose sul Movimento 5 Stelle, lo osservo, rifletto sulle azioni dei suoi ‘cittadini’… E anche, sai, mi sono iscritto a LA VITA NUOVA, il corso tuo e di Luis Razeto, all’indirizzo che mi hai dato: http://uvirtual.net/cursos/node/61. Ho appena iniziato a leggerlo.

Pasquale: Sono contento, ne parleremo, quando vuoi – entriamo.

Gennariello: (entrando nel baretto, al barman): Due caffè, grazie.

Pasquale: E dimmi, Gennariello, cosa pensi del fatto che alcuni senatori del M5S abbiano votato diversamente da come aveva deciso la loro maggioranza, votando Grasso?

Gennariello: Secondo me ha ragione Grillo, a chiedere ai senatori M5S che hanno votato Grasso di dimettersi. Le regole vanno rispettate.

Pasquale: Capisco. Quanto zucchero?

Gennariello: Una bustina, di zucchero di canna, grazie. E tu, cosa pensi?

Pasquale: Penso che Grillo abbia ragione: le regole vanno rispettate. E penso che Grillo abbia torto: le eccezioni confermano le regole. E questa, della votazione a favore di Grasso (uno che ha combattuto la mafia) contro Schifani (uno in odore di mafia), è stata una eccezione perfetta.

Gennariello: Buono questo caffè! E… quindi… ha fatto male Grillo a criticare i senatori M5S disobbedienti?

Pasquale: Secondo me ha fatto bene a richiamare a una certa disciplina. Ed ha fatto male a dire che le regole non vanno mai, per nessuna ragione, contraddette. Penso, come Don Lorenzo Milani, che certe volte disobbedire è giusto.

Gennariello: Ci penserò sopra quello che mi hai detto. E continuerò a leggere LA VITA NUOVA. Magari la prossima volta che ci vediamo parliamo del corso. Grazie del caffè.

Pasquale: Grazie a te, Gennariello. Stammi bene.

Gennariello: Posso farti un’ultima domanda, Pasquale?

Pasquale: Certo.

Gennariello: Non hai messo zucchero nel caffè. Perché?

Pasquale: Quando il caffè è eccellente, basta a se stesso.

Gennariello: Ah… Ci vediamo.

Pasquale: Nos vemos.





La fonte di questa news è Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news è:
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=2931