Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Apologie dei semplici: zia Memè - Pagina stampabile - racconti di racconti - Fulmini e Saette


Apologie dei semplici: zia Memè

Data Thu 23 February 2012 5:00 | Categoria: racconti di racconti

Zia Memè, la zia zitella con un braccio piccolo e molliccio per la poliomielite, sapeva una storia che giurava vera, e io bambino me la facevo ripetere.

“Un brutto giorno, un cristiano non ce la fa più e decide di annegarsi a mare (qui si faceva il segno della croce col braccio buono). Senza dire niente a nessuno si compra un cartoccio di lupini e camminando e piangendo li mangia, e il sale dei lupini si mischia col sale delle lacrime. Così arriva alla spiaggia, e qui sente dietro come dei passi, si volta e vede un altro cristiano, più disgraziato ma più coraggioso (a questo punto mi guardava fisso negli occhi aggiustandosi il braccetto) che lo seguiva, e si mangiava le bucce dei suoi lupini…”

“E non s’è annegato più?” domandavo io. “Certo che no!” rideva lei, con gli occhi lucidi.

Pasquale Misuraca





La fonte di questa news è Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news è:
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=2512