Caccini

Data Sat 11 February 2012 4:00 | Categoria: briciole musicali

Un innovatore.
In un'epoca nella quale le regole opprimevano la fantasia e la libertā non era ancora stata inventata.



Giulio Romano Caccini (1551-1618): Al Fonte, Al Prato


Al fonte, al prato,
Al bosco, a l'ombra,
Al fresco fiato
Ch'il caldo sgombra,
Pastor correte;
Ciascun ch'a sete,
Ciascun ch'č stanco
Ripos' il fianco.

Fugga la noia,
Fugga il dolore,
Sol riso e gioia,
Sol caro amore.
Nosco soggiorni
Ne' lieti giorni.
Nč s'odan mai
Querele o lai.

Ma dolce canto
Di vaghi uccelli
Pe 'l verde manto
Degli arbuscelli
Risuoni sempre
Con nuovi tempre,
Mentre ch'a l'onde
Ecco risponde.

E mentre alletta
Quanto pių puote
La giovinetta
Con rozze note
Il sonno dolce,
Ch'il caldo molce,
E noi pian piano
Con lei cantiamo.



Giulio Caccini (1551-1618): Udite, Amanti



Giulio Caccini (1551-1618): Amarilli Mia Bella


(Dedicato a tutti coloro che hanno il fianco stanco)




La fonte di questa news č Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news č:
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=2344