Indovinello

Data Wed 3 March 2010 5:00 | Categoria: briciole musicali

In occasione della premiazione ECHO Klassik Award 2009, il gruppo "L'Arpeggiata" di Christina Pluhar, insieme a Philippe Jaroussky e a Nuria Rial eseguono due brani da noi gi proposti.





Sapete riconoscere gli autori dei due brani?
(Attenzione al trabocchetto . nulla mai come sembra)



Per la soluzione, clicca su 'Leggi tutto' qui sotto.

SOLUZIONE

Il primo brano la gi citatissima Ciaccona di Maurizio Cazzati - qui eseguita con la parte solista affidata a violino e tromba (non due trombe, non due violini, non due eguali: una buona idea? A voi l'ardua sentenza).

Il secondo brano introdotto dalla didascalia: Monteverdi, Duetto "Pur ti miro" dall'Incoronazione di Poppea (1643). Era questo il trabocchetto: il duetto non di Monteverdi, ancorch tramandato come duetto conclusivo dell'ultima opera di Monteverdi.
Di chi , allora? Con certezza non lo sappiamo. Probabilmente di Benedetto Ferrari (certamente suo il testo).
Eccovi la storia (per sommi capi) di questo incantevole duetto.

Monteverdi compone l'Incoronazione su libretto dell'avvocato veneziano Gian Francesco Busenello per il carnevale del 1643. Il libretto non viene stampato. Sono giunte a noi due partiture dell'opera (una conservata a Venezia, l'altra a Napoli), entrambe acefale ed adespote, discendenti da un medesimo capostipite, ahim smarrito. Fin qui, l'epopea dell'opera.
Per quel che riguarda il 'nostro' duetto conclusivo (che arriva illogicamente dopo la conclusione dell'azione dell'opera), questi appare per la prima volta.. due anni prima (1641) nell'opera Il Pastor Regio di Benedetto Ferrari (autore di parole e musica). Il testo del duetto compare anche nella raccolta Poesie Drammatiche del Ferrari nel 1644.
Il duetto (con quale musica?) compare anche nel Trionfo della Fatica del 1647, con musica di Filiberto Laurentii - e poi ancora nel Pericle Effeminato del 1653, con musica di Francesco Luccio.
La partitura che reca le note, la musica del duetto del 1651.
In conclusione: il testo del duetto del Ferrari, la musica potrebbe essere del Ferrari stesso, o forse del Laurentii - se non di Francesco Cavalli (redattore della partitura veneziana).
Dire che il duetto sia del Monteverdi - a dir poco - una semplificazione.




La fonte di questa news Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news :
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=1795