Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 109 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Tchaikovsky: dopo la fine, la morte - Pagina stampabile - briciole musicali - Fulmini e Saette


Tchaikovsky: dopo la fine, la morte

Data Sun 19 October 2008 5:00 | Categoria: briciole musicali

Ci sono libri che bisogna leggere a ritroso, iniziando dalla fine1.
Avevamo detto che la Sinfonia n.6 fosse l’addio di Peter Ilic Tchaikovsky, la celebrazione consapevole della fine della propria musica: e questo è certamente vero. Avevamo detto che di sinfonia non si trattasse e che questa non avesse un finale come s’addice ad una vera sinfonia – e che il finale fosse in sordina: no, questo è troppo. Sarebbe bastato cercarlo, il vero finale della sinfonia.

Oggi vi proponiamo d’ascoltare insieme uno dei finali più travolgenti, belli, possenti e grandiosi mai composti per una sinfonia, giustamente il finale dell’ultima2 sinfonia di Tchaikovsky.




Tchaikovsky - Sinfonia n.6 - 3. Allegro Molto Vivace
(Arturo Toscanini con la NBC Symphony Orchestra, 1947)


Solo che è il finale del terzo (e penultimo) movimento della sinfonia, il vero finale della Sinfonia.
Dov’è il vero inizio del finale? A ciascuno le proprie opinioni. Per noi in quella sequenza ossessiva, interminabile e senza sbocco (contatore a poco più d'un minuto dalla fine) del re delle sequenze. È quello l’annuncio della fine.
E dopo la fine, la morte.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


1 Intendo dire che per capire quest’opera, bisogna iniziare a leggerla dalla fine.
Ad esempio – come cercherò di mostrare più oltre – il ruolo e la funzione del terzo movimento si capiscono solo quando si sia ascoltato l’ultimo movimento.
Oppure: prendiamo l’esempio del primo movimento, ricco di meravigliosi temi musicali, come questo:

o come questi due:

Ci si aspetterebbe l’attacco del primo movimento su uno di questi temi – vi ricordate l’attacco del Concerto per Pianoforte?
Ed invece, eccovi l’inizio:

E questo attacco (simmetrico alla fine dell’ultimo movimento – solo la sezione dei contrabbassi è attiva, nell’immobilità totale del resto dell’orchestra) è incomprensibile sino alla fine, può essere compreso solo a posteriori, quando l’architettura completa dell’opera sarà stata disvelata.


2 ci occuperemo un’altra volta di sostenere che si tratti invero anche della prima sinfonia di Tchaikovsky e che la quarta e la quinta siano invece delle sinfonie puramente beethoveniane.






La fonte di questa news Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news :
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=1167