Paganini: il ‘Cannone’

Data Sat 1 December 2007 2:00 | Categoria: briciole musicali

Musica analogica….. a lunga distanza (vedi il post ‘Analogico e digitale’ di Lorenzo Levrini del 29 agosto): ascoltate il famosissimo ‘Perpetuum Mobile’ di Niccolò Paganini (1782-1840) in un’incisione storica. Il violino è quello stesso di Paganini, che il compositore legò per testamento alla sua città; costruito dal liutaio Guarnerius nel 1742, soltanto tre anni prima della propria morte.
Lo strumento presenta la caratteristica di essere poco arcuato rispetto al normale e di possedere una solida voce baritonale, che lo fece definire da Paganini “il cannone”. A tale particolarità fonica non comune forse contribuisce la lunghezza del fianco pari a mm 115, che supera di diversi millimetri quella degli Stradivari, compresa fra 108/109 mm.
State ascoltando la registrazione della prima esecuzione pubblica del violino di Paganini, suonato da Giulio Bignami (delle caratteristiche di questo violino parla V. nella Briciola precedente su Locatelli). L’esecuzione ebbe luogo il 4 aprile 1937 al Palazzo Tursi di Genova e fu trasmessa dal vivo via radio a New York, dove venne registrata, grazie alle apparecchiature della NBC, e conservata su un disco a 78 giri.







La fonte di questa news è Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news è:
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=106