Quarto dialogo tra Gennariello e Fulmini

Data Fri 18 July 2008 8:20 | Categoria: Gramsci

Fulmini
Ehilà Gennariello, come va?... Stai bene?

Gennariello
Bene arrivato a Napoli, Fulmini - No, sto male, songo confuso, incerto...

Fulmini
Ah... Accetti un gelato?

Gennariello
Vabbuono...

Fulmini
Che gusti?

Gennariello
Pistacchio e nocciola. Senza panna. Né sotto né sopra.

Fulmini
Hai le idee chiare, sul gelato, vedo. Su cosa invece le hai confuse e incerte?

Gennariello
(Iniziando a sbocconcellare il cono gelato) Senti un po’, Fulmini, ma... ‘destra’ e ‘sinistra’ sono proprio diverse e opposte tra loro? Sento dire in giro... persino Agata – la mia fidanzata, lo ripete come un carillon - che non ci sono più, ‘destra’ e ‘sinistra’!
Fulmini
Calma e gesso, Gennariello. (Iniziando a mangiare il gelato in coppetta - con cucchiaino. Fulmini, il gelato, lo concepisce solo in coppetta. Leccare gli sembra sconveniente, antiquato com’è.) Sono diverse sì, ‘destra’ e ‘sinistra’: la sinistra vuole ottenere per tutti le stesse condizioni sociali di partenza, la destra – invece - non ci pensa nemmeno. Anzi, la destra pensa che l’ineguaglianza nelle condizioni sociali di partenza sia naturale, giusta e vada mantenuta.

Gennariello
Allora è importante se un partito è di destra o di sinistra!

Fulmini
Certo, Gennariello. Ma la questione ideologica non è tutto, quando si parla di partiti politici.

Gennariello
Che vuoi dire?

Fulmini
Voglio dire che i partiti politici la buttano sempre in ideologia: “io sono più di sinistra”, “io sono di centro”, “la destra, la vera destra sono io”, “io sono riformista”, “io sono liberal”... Guarda un po’ che sta succedendo nel Partito Democratico, Gennariello: D’Alema attacca Veltroni ideologicamente, si vanno formando varie correnti ideologiche che fanno capo a questo - a quella - a quell’altro, i riformisti e i democratici si oppongono, si confrontano, si riuniscono... Ebbene, Gennariello, io penso che – oltre alla questione ideologica, prima della questione ideologica - in un partito politico è importante la questione organizzativa.

Gennariello
Cioè?

Fulmini
Cioè a dire che è importante se un partito è più democratico o meno democratico al suo interno, e non soltanto se è ideologicamente più di sinistra o di destra. Se un partito è democratico nella sua struttura organizzativa è un partito democratico. Se forma e seleziona i migliori è democratico, altrimenti è autoritario.

Gennariello
Per esempio?

Fulmini
Per esempio, il PD è il partito più democratico che c’è in Italia, e non solo per ragioni ideologiche, ma anche organizzative. È ancora insufficientemente democratico, certo, ma molto più democratico del Partito dell’Italia dei Valori, per esempio – che è un partito carismatico.

Gennariello
E i partiti di destra?

Fulmini
Hanno tutti una struttura autoritaria. Poca democrazia circola dentro quei partiti. E molto denaro.

Gennariello
Uhm... Quindi, la questione decisiva dei prossimi mesi sarà non ideologica, ma organizzativa...

Fulmini
Certo, Gennariello. Senza dimenticare che i partiti politici sono in crisi organica – e stanno scomparendo senza rendersene conto... vanno combattendo e sono morti... Ma c’è un problema ancora più grande.

Gennariello
Quale?

Fulmini
Quello di costruire nuove forme di organizzazione e rappresentanza politica, meno militari e meno burocratiche dei partiti politici, forme di organizzazione e rappresentanza nelle quali prevalga l’elemento intellettuale e morale e il centralismo della direzione sia organico, non carismatico e non oligarchico.

Gennariello
Uhm... E quando si realizza questo 'centralismo organico”, Fulmini?

Fulmini
Quando si produce "un inserimento continuo degli elementi che sbocciano dal profondo della massa nella cornice solida dell'apparato di direzione" scrive Gramsci. Capisci, Gennariello? Ma i partiti politici non funzionano così, oggi, sono in crisi organica - appunto.

Gennariello
Ho capito. Tu tieni questa idea dei siti-rivista come prefigurazione di una “democrazia organica e molecolare”... Ci penso sopra. Grazie del gelato, era buono – del resto era napoletano...

Fulmini
Grazie a te, Gennariello, della passeggiata.



La fonte di questa news è Fulmini e Saette
http://www.fulminiesaette.it

L'indirizzo di questa news è:
http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=1022