Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(1) 2 3 4 ... 90 » (sfoglia)
leOpereeiGiorni : Saviano prima di Saviano
di fulmini , Thu 11 February 2016 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

(Ri-pubblico qui la saetta uscita su Alias - dove tengo da anni la rubrica 'Fulmini e Saette'- sabato scorso 6 febbraio 2016. Il meglio della rubrica lo trovate qui)

Tra gli apologeti e i detrattori di Roberto Saviano, ho scelto dal principio di stare tra i primi, addirittura da quando Saviano non era ancora Saviano, da quando era uno spiritatissimo giornalista sconosciutissimo.

Ma prima di raccontare l’episodio rivelatore della persona e del personaggio, due parole su Saviano oggi che è diventato nonostante tutto e tutti, compreso se stesso, un divo.

In un certo senso era inevitabile, in un tempo di oscuro passaggio dal vecchio che muore al nuovo che non vuole nascere, insomma in questo nostro tempo di crisi epocale, nel quale la figura del capo carismatico naturalmente si diffonde e s’impone. Per restare in Italia, negli ultimi decenni ciò è accaduto più volte. Nella forma a metà fra il Barone di Münchhausen di Raspe e il Casanova di Fellini (Berlusconi), nella forma a metà tra Girolamo Savonarola e Corrado Guzzanti (Grillo), nella forma a metà tra il Vantone di Plauto e il Valentino di Machiavelli (Renzi).

Inevitabile, nella fase terminale della crisi della vecchia civiltà moderna. Una crisi nata non dieci anni fa dalla faccenda statunitense dei subprime, come tutti a destra e a sinistra vanno ripetendo, ma dalla crisi di inizio del Novecento, come Gramsci per primo ha capito e scritto nei Quaderni del carcere (1929-35), definendola “crisi organica”, e Weber ha intuito come tempo oscuro nel quale germina una moltitudine di figure carismatiche.

Weber parlò infatti, nella conferenza La politica come professione (1919), della “autorità del dono di grazia personale di natura straordinaria – carisma”, della “dedizione assolutamente personale nel carattere eroico o in altre qualità di capo di un individuo”. E della “dittatura fondata sullo sfruttamento della natura sentimentale delle masse”.

Veniamo a Saviano prima di Saviano.

Leggi tutto... | Commenti?
leOpereeiGiorni : Donazioni filmiche
di fulmini , Thu 4 February 2016 3:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Sto realizzando il mio sesto film, che ha per titolo VOI NON LA CONOSCETE. Ho girato un terzo delle scene necessarie. Mi servono 3.000 euro entro una settimana. Basta che 60 amiche e amici di Rete facciano una donazione di 50 euro sul mio sito web e il gioco è fatto. In cambio offro la visione dei miei cinque film.

Leggi tutto... | 1 commento
leOpereeiGiorni : Gli animali e noi
di fulmini , Wed 3 February 2016 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Cosa pensano e cosa provano gli animali? - di Carl Safina


Cosa succede nel cervello degli animali? Possiamo sapere cosa, o se, stanno pensando, o sentendo? Carl Safina pensa di sì. Usando scoperte e aneddoti che vanno dall'ecologia, alla biologia, alla scienza comportamentale, egli tesse storie di balene, lupi, elefanti e albatros per sostenere che proprio come noi pensiamo, sentiamo, ci serviamo di strumenti ed esprimiamo le nostre emozioni, così fanno anche le altre creature - e le altre menti - che condividono con noi la Terra.

Commenti?
leOpereeiGiorni : Michael Kenna fotografo
di fulmini , Tue 2 February 2016 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  
Commenti?
leOpereeiGiorni : Le teorie del complotto
di fulmini , Mon 1 February 2016 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

I grandi complotti? Impossibile non scoprirli.


Un articolo de 'Le Scienze'.
Un ricercatore ha formulato un'equazione che permette di stabilire quanto a lungo può essere mantenuto un segreto in funzione del numero di persone che ne sono a conoscenza, dimostrando l'assoluta inverosimiglianza di teorie come quella dei falsi sbarchi sulla Luna, che implicano un segreto condiviso da centinaia di migliaia di persone.

Commenti?
(1) 2 3 4 ... 90 » (sfoglia)