Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(1) 2 3 4 ... 12 » (sfoglia)
Gesù : I cattolici e le donne
di fulmini , Sun 15 May 2016 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Donne nella Chiesa, il Papa apre al diaconato femminile


Quanto la fanno lunga questi maschi, questi religiosi, questi cattolici, questi papi: se si leggono i Vangeli canonici e non si hanno gli occhi foderati di prosciutto si capisce che per Gesù di Nazaret uomini e donne, maschi e femmine, erano per lui pari in tutto.

Leggi tutto... | 1 commento
Gesù : Il Regno di Gesù
di fulmini , Sun 10 May 2015 1:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Ieri è uscita, su 'Alias', la mia recensione all'ultimo libro di Emmanuel Carrère. La ripubblico qui per i lettori del sito-rivista.

Intrecciando abilmente conti autobiografici degli ultimi anni e un verosimile racconto dei primi anni del cristianesimo, Emmanuel Carrère ha scritto un sapido libro: 'Il Regno' (Einaudi 2015).

Ricco di notazioni intelligenti sui vangeli come opere letterarie. E su Luca e Giovanni come scrittori. E Paolo organizzatore-teologo. E Giacomo, “diventato, sulla base di un puro principio ereditario, uno dei grandi personaggi della Chiesa delle origini”. E Maria Maddalena, “la prima a parlare della resurrezione di Gesù, e forse, in questo senso, quella che ha inventato il cristianesimo”. E altri ancora. Grazie.

Naturalmente Carrère parla anche di Gesù, in maniera inverosimile però – in quanto non distingue Gesù di Nazaret, la figura storica, da Gesù il Cristo, la figura mitologica (costruita proprio da Luca e Giovanni e Paolo eccetera): “Non si saprà mai chi era veramente Gesù né che cosa veramente abbia detto”, dal momento che lo conosciamo attraverso “intermediari, che hanno ricoperto le sue parole di spessi strati di leggenda e di teologia.”

Limitazione effettiva solo in parte – come, del resto, per i presocratici, e per Socrate stesso. La ragione maggiore della fuorviante rappresentazione di Carrère sta secondo me nella sua idea di Gesù come-Misterioso-Autore-del-Regno-come-Mondo-all’Incontrario. “Gesù diceva: Non abbiate bambini. Lasciateli venire a voi, fatevi ispirare dalla loro innocenza, ma non abbiatene. Amate tutti i bambini in generale, non un bambino in particolare. E perfino voi, soprattutto voi, non amate voi stessi. È umano volere il proprio bene, voi non dovete volerlo. Diffidate di tutto ciò che è normale e naturale desiderare: famiglia, ricchezza, stima da parte degli altri, rispetto di sé. Preferite l’afflizione, la disperazione, la solitudine, l’umiliazione. Considerate cattivo tutto ciò che la gente giudica buono, e viceversa.”

Così facendo Carrère riduce il progetto di Gesù a quello della trasvalutazione di tutti i valori. Come fosse un Nietzsche ante litteram, o un Gran Bastian Contrario. Ma l’idea del Regno (come ho mostrato nel Vangelo laico secondo Feliciano) non è fondata sull’opposizione, bensì sulla costruzione - di una nuova unità tra teoria e pratica, tra privato e pubblico. Questa costruzione di una nuova unità intellettuale e morale è fuori della portata dei fedeli e degli scettici. E Carrère oscilla, così nella vita come nel libro, tra queste due posizioni reciprocamente esclusive.

Leggi tutto... | 1 commento
Gesù : Vite brevi: Gesù
di fulmini , Tue 9 December 2014 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Gesù è noto per aver fondato la religione cristiana. Ma non è vero. Questa religione l’hanno fondata i suoi discepoli, male intendendo le sue parole e i suoi atti. È la solita storia: i piccoli amici di un grande uomo lo riducono alla propria misura, e buonanotte.

Gesù nasce 2020 anni fa in Palestina, vive lavorando e studiando e insegnando e, a meno di 40 anni, muore crocifisso.
Da ragazzino è talmente intelligente che molti presagiscono in lui il Messia, il mitico salvatore atteso dal popolo ebreo. Questi sguardi lo spingono a studiare. Adolescente, discute nel tempio di Gerusalemme con i dottori della Legge, e comincia a distaccarsi dalla religione ebraica e dalla cornice familiare.

Leggi tutto... | 2 commenti
Gesù : Cristianesimo e Religione
di fulmini , Mon 14 April 2014 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  
Leggi tutto... | 4 commenti
Gesù : Dio, Adamo, Eva, Maria, Gesù
di unviaggiatore , Mon 3 March 2014 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Dio creò il cielo e la terra poi creò l'uomo per affidargli il dominio sulla terra, si rese presto conto che non aveva fatto un gran lavoro, l'uomo era incapace di assolvere il suo compito, aveva bisogno di qualcuno che lo aiutasse, che lo guidasse, che lo aiutasse nella crescita.

E Dio creò la donna.

Questa storia è stata scritta nel deserto, è stata scritta da un uomo che sapendo che lui era il centro del mondo, forse pensando che Dio si fosse espresso male o che il verbo aiutare non era del tutto comprensibile, scrisse quello che sicuramente era il volere di Dio, quindi Dio non creò la donna per aiutare l'uomo ma per servirlo.

Dio vide che l'uomo era violento, trasgrediva le leggi più naturali, decise quindi di mandare sulla terra chi poteva indicare la strada, si rendeva conto che non poteva, visti i risultati, creare un altro uomo come aveva fatto la prima volta ma non poteva neppure far nascere il maestro da un uomo, ne avrebbe ereditato i difetti. l'arroganza, la supponenza, la voglia di dominare. Per questa nascita poteva rinunciare al contributo di un uomo ma non a quello di una donna, e venne Gesù.

Potevano gli altri uomini accettare il fatto che Dio ritenesse una donna più degna di un uomo? Meglio cancellare le prove, meglio crocifiggerlo. Maria sarebbe passata in secondo piano, la donna sarebbe rimasta nel suo ruolo naturale, custodire il seme dell'uomo fino alla nascita del figlio e occuparsi delle faccende di casa, poteva al massimo lavorare per contribuire al mantenimento della famiglia.

Giuliano Cabrini

Leggi tutto... | 1 commento
(1) 2 3 4 ... 12 » (sfoglia)