Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(sfoglia) « 1 (2) 3 4 5 » (sfoglia)
zona di sovrapposizione : Salute e Ambiente
di petilino , Mon 13 April 2009 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Post n. 21


Si chiamava Roberto Javicoli.
Faceva il medico di base al Tiburtino ed era stato o era consigliere comunale a Roma per il PCI con varie giunte, Petroselli compreso
Era il mio medico.
Indiscutibilmente bravo: entravi nel suo studio per una qualche ragione, ne uscivi con un pacchetto di fogli.
Non erano prescrizioni, ma fotocopie, ritagli di giornali, volantini e tutto quanto fosse necessario per promuovere manifestazioni o denunciare le patologie derivanti dal disumano sviluppo urbano della zona dove lui esercitava la professione.
Lui, milanese, nuotava alla grande nella periferia tiburtina romana: Pietralata, Tiburtino Terzo, Settecamini, ecc.
Ha scritto di medicina su libri scolastici.
Ma i suoi libri per eccellenza rimangono I Litosauri e Anatomia della città.
Il suo chiodo fisso le patologie generate dalla speculazione edilizia, i costi socio-sanitari della cementificazione.
30 anni fa.
Credo che ancora oggi non si ponga sufficiente attenzione sui danni alla salute psico-fisica che nascono dalla rottura dell’equilibrio naturale nel quale è avvenuta la nostra evoluzione.
Si parla di consumo di territorio, di corruzione, di riciclaggio di denaro sporco e di infiltrazioni mafiose, ma non mai dei costi sanitari palesi od occulti, specie di quelli legati alla salute mentale.
Per il tabacco sono state fatte battaglie sfociate, negli Stati Uniti, in class action miliardarie, essendosi dimostrato il legame tra malattie polmonari e fumo.
Ma è così difficile dimostrare i danni alla salute legati al consumo del buio e del silenzio?

Leggi tutto... | 3 commenti
zona di sovrapposizione : Proposta
di petilino , Fri 13 March 2009 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Post n. 19

L’idea è di quelle che vengono pensate e non espresse perché sembrano superflue o retoriche.
Poi succede qualcosa che fa dire: perché no?
Ed ancora.
Un sito-rivista prima o poi forse, come una rivista, coltiva l’ambizione di farsi riconoscere per un filo conduttore, delle cifre particolari che lo rendano caratterizzabile e riconoscibile fuori dalla sua cerchia.
Ed ancora.
Mi sembra normale ricercare il filo conduttore nel contesto storico/politico che gli autori vivono.
Ebbene, mi pare che il contesto ecc. sia definibile come:
Anno 2009
1. Stato incapace di essere sovrano sui diritti civili e sulle questioni eticamente sensibili (vedi testamento biologico, ricerca sulle staminali e fecondazione assistita) e governo non credibile su molte cose a causa del conflitto di interessi presente al suo interno.
2. Un paese, l’Italia, con uno strano modo di procedere: con la testa rivolta all’indietro.
3. Un paese, il nostro, che vuole progredire ricorrendo a metà delle risorse disponibili.

Leggi tutto... | 8 commenti
zona di sovrapposizione : Eluana ed un bambino
di petilino , Fri 13 February 2009 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Post n. 18

Ricordo quella sera del 5 novembre 1958.
Circa le 10.
Volevo restare alzato, ma mi mandarono a letto.
Nella stanza grande accanto a quella dove si trovavano mia madre con mio fratello ed altri parenti.
Mia madre era seduta con il mio fratellino sul grembo a culla, volto e sguardo su di lui, che stava morendo; lo teneva senza stringerlo, con delicatezza.
Era nato il 18 agosto di quell’anno ed ora aveva due mesi e mezzo.
Era malato e stava morendo.
Erano presenti mia zia Vittoria, sorella di mia madre, la mia nonna materna, una zia nubile di mia madre, che viveva con noi, ed altri.
Mio padre non so, forse in giro alla ricerca di qualche medicina che non potevamo comprare o di latte. Non so se già avvolto nel suo mantello invernale.
Mia madre e mio fratello insieme erano belli in quel dolore.
Il corpicino respirava a fatica, i loro occhi si guardavano.
Ad un certo punto zia Vittoria disse a mia madre di cederle per qualche minuto il bambino e di andare in cucina a rifocillarsi; dovette insistere molto.
Mia madre alla fine cedette.
Consegnò il figlio alla sorella.
Si allontanò.
In braccio a mia zia mio fratello “poté” morire.
Dai discorsi dei grandi nelle ore che precedettero i funerali, infatti, ascoltai una favola molto bella.

Leggi tutto... | 20 commenti
zona di sovrapposizione : Post n. 17
di petilino , Tue 13 January 2009 6:20
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Tentativo di risposta

Il commento di Fort al Post n. 16 di dicembre mi sollecita a tornare sullo stesso argomento per
1. rispondere con più puntualità alla sua richiesta
2. fornire un esempio pratico di come la Ratio possa dare risposte a quesiti che si crede appannaggio della Fides
3. dimostrare come la Fides possa passare il testimone alla Ratio, solo che la seconda lo accetti e la prima sia consapevole che deve passarlo.

Leggi tutto... | 4 commenti
zona di sovrapposizione : Dualità Fides et Ratio
di petilino , Sat 13 December 2008 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

L’idea di scrivere questo post è del 18 ottobre quando su la Repubblica, nella stessa pagina, ho letto il resoconto del discorso fatto dal papa ai partecipanti al Congresso Internazionale promosso dalla Pontificia Università Lateranense nel X anniversario dell’Enciclica “Fides et Ratio” ed i commenti di Margherita Hack, astrofisica e Carlo Bernardini, professore di fisica a La Sapienza di Roma.
Entrambi contestavano duramente il Pontefice.
La prima per l’asserzione: “la scienza, d'altronde, non è in grado di elaborare principi etici; essa può solo accoglierli in sé e riconoscerli come necessari per debellare le sue eventuali patologie”.
Il secondo, invece, prendeva spunto dalla frase “Avviene, tuttavia, che non sempre gli scienziati indirizzino le loro ricerche verso questi scopi (il benessere dell’umanità, ndr). Il facile guadagno o, peggio ancora, l'arroganza di sostituirsi al Creatore svolgono, a volte, un ruolo determinante” (per chi lo desiderasse dispongo del ritaglio di giornale).
Ebbi l’impressione che, per quanto le opinioni dei due avessero un loro fondamento, non fossero sulla stessa lunghezza d’onda dell’intervento papale, del quale, perciò, mi procurai il testo originale per farmi una mia opinione.
Che cosa aveva detto Benedetto XVI?

Leggi tutto... | 6 commenti
(sfoglia) « 1 (2) 3 4 5 » (sfoglia)