Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(sfoglia) « 1 ... 5 6 7 (8)
eyes wide open : 2 - I perché di un rifiuto - parte 1 La crisi del cinema
di fabiobenincasa , Mon 20 August 2007 5:50
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Nel mio intervento di un mese fa [vedi post del 20 luglio 2007] stigmatizzavo l’imbarazzato rapporto con l’audiovisivo che mostra la TV italiana, cioè un ambito che dovrebbe fare dell’utilizzo delle immagini montate con audio la propria forza principale. A dire la verità lo stesso imbarazzo si manifesta in diversi ambiti e in diversi luoghi, ma per lo più si sente molto forte in Europa, mentre gli USA e soprattutto l’Asia sembrano gestire il loro rapporto con le immagini in maniera molto più naturale (naturale, ho detto e non spontanea). A questo stato di fatto non è estranea una forte componente ideologica che in Italia viene alla luce in maniera ancora più eclatante che in Francia e in Germania proprio a causa del ripiegamento culturale nel quale il paese è immerso dalla metà degli anni Settanta.

Leggi tutto... | Commenti?
eyes wide open : 1 - An-Estetica: la televisione che si guarda ad occhi chiusi (e russando)
di fabiobenincasa , Fri 20 July 2007 7:10
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

[Nasce oggi una nuova rubrica, EYES WIDE OPEN, che ha per tema l’arcipelago audiovisivo, ed è firmata da Fabio Benincasa.
Domanda: Ma non vi riposate mai? Risposta: ‘Mai’ è una parola grossa. Diciamo che a nostro superbo avviso “Riposare stanca”.]


An-Estetica: la televisione che si guarda ad occhi chiusi (e russando)

Il caro Fulmini mi ha proposto di occuparmi di audiovisivo di tanto in tanto sul suo blog. E’ una proposta che accetto con entusiasmo. Più o meno tutti noi sappiamo che cos’è l’audiovisivo, anche se è difficile darne una definizione precisa. Le immagini parlanti (o suonanti) sono un ambito unitario, articolato ma in qualche modo percepito come omogeneo, specialmente dai più giovani, che sono cresciuti in un mondo pienamente audiovisuale. Potrei spendere qualche parola in più per espandere il concetto, ma vorrei attenermi ad un discorso concreto.
In realtà l’ambito della riflessione teorica e quello dell’applicazione concreta sono qui strettamente connessi. Facciamo qualche esempio. La televisione italiana da anni non riflette più teoreticamente sul mezzo e questo incide anche sulla concreta efficacia della produzione audiovisuale. Se leviamo dal palinsesto serial e telefilm di produzione americana, prodotti di un’estetica molto raffinata, la maggior parte delle trasmissioni che rimangono potrebbero essere fruite con gli occhi chiusi o con le spalle voltate allo schermo.

Leggi tutto... | Commenti?
(sfoglia) « 1 ... 5 6 7 (8)