Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(sfoglia) « 1 ... 4 5 6 (7) 8 » (sfoglia)
eyes wide open : Totò Riina contro Gregory House
di fabiobenincasa , Wed 20 February 2008 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Se il mio ultimo post si intitolava come (non) fare una fiction, questo potrebbe intitolarsi come (non) costruire dei personaggi. La fiction di Canale 5, Il capo dei capi, per me è un buon esempio di come non si dovrebbero costruire i personaggi e le trame.

Leggi tutto... | 1 commento
eyes wide open : 7 - Fabio Benincasa, Barbarossa contro Ivan il Terribile: come (non) fare una fiction
di fabiobenincasa , Sun 20 January 2008 5:50
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


Gli eventi degli ultimi giorni ci hanno informato su come siano scelti i temi per produrre una fiction Rai. I politici telefonano e ordinano, come fosse una pizza, una fiction su Padre Pio, su Di Vittorio o su Barbarossa, convinti che chi le vede si butterà al centro, a destra, a sinistra secondo il tema trattato. Probabilmente questa ingenuità non contribuisce alla profondità dell’operazione, ma l’usuale mediocrità del risultato sarà solo colpa dell’oppressività della committenza? Io penso proprio di no. La pochezza della produzione nostrana (Rai e Mediaset) forse è amplificata dalla lottizzazione politica, ma trova le sue radici in una concezione del mezzo vecchia e un po’ confusa che alligna tra le fila dei televisivi prima che fra quelle dei politici.

Leggi tutto... | Commenti?
eyes wide open : 6 - Fabio Benincasa, Arte del ricordo e scienza dei sogni
di fabiobenincasa , Thu 20 December 2007 8:30
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Di recente mi capitano spesso sotto gli occhi immagini e spezzoni di Eternal Sunshine of the Spotless Mind (1) di Michel Gondry e mi viene dunque spontaneo spendere due parole su questo regista. Per la carriera che ha avuto non c’è dubbio che Gondry è uno che sa che cos’è l’audiovisivo. Ha fatto videoclip per Bjork e spot per la Adidas. Alla fine è approdato a Hollywood in coppia con quello che è forse uno dei più importanti sceneggiatori americani sulla piazza: Charlie Kaufman, l’uomo del Ladro di Orchidee o di Essere John Malkovich.

Leggi tutto... | Commenti?
eyes wide open : 5 - Apologia di Ang Lee
di fabiobenincasa , Tue 20 November 2007 6:10
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Mentre la stagione dei festival è alle spalle si profila già quella dei cinepanettoni natalizi. Se bisogna dare un senso ai risultati dei vari palmarès sicuramente risulta importante la vittoria di Ang Lee a Venezia. Il regista taiwanese, naturalizzato hollywoodiano, ha vinto il suo secondo Leone d’Oro in tre anni. Con la vittoria di Still Life di Jia Zhang Ke nel 2006 le vittorie consecutive del cinema orientale in laguna diventano tre. Scartando l’idea balzana del «complotto cinese» avanzata da qualche bontempone a causa della presenza in giuria del premiatissimo Zhang Yimou, non si può fare a meno di notare come in Asia ci sia un’estrema fiducia nella bellezza delle immagini, riflessione estetica che in ambito europeo è quasi assente.

Leggi tutto... | Commenti?
eyes wide open : 4 - Crisi del cinema italiano (parte 2 BIS)
di fabiobenincasa , Sat 20 October 2007 7:30
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Il buon Fulmini mi ha contestato un abuso di polisillabi nel post di un mese fa e mi ha instillato il timore di non essere stato chiaro verso tutti. Facciamo perciò un passo indietro. Erase and rewind.

Il cinema italiano entra in crisi e sparisce per tanti motivi assortiti fra il 1975 e il 1980. Sono anni nei quali la società cambia a livello globale. Se volete sapere quanto erano diversi gli anni Settanta dagli Ottanta in Italia basta guardare la differenza di concezione fra una Fiat 127 e una Fiat Uno. In tutto l’Occidente si verificano dei cambiamenti di mentalità profondi i cui effetti si stanno ancora dispiegando davanti a noi.

Leggi tutto... | Commenti?
(sfoglia) « 1 ... 4 5 6 (7) 8 » (sfoglia)