Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(sfoglia) « 1 2 (3) 4 5 6 ... 14 » (sfoglia)
agathotopia : La vendetta
di unviaggiatore , Fri 2 October 2015 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

La vendetta

Tutte le volte che dovevo dare un nome a un personaggio femminile mi veniva in mente sempre lo stesso nome, Luisa. Non è un nome che mi piace particolarmente, è un nome come tanti altri, allora perché sempre Luisa? Forse una ragazza che mi ha colpito particolarmente, ho cercato nella mia memoria, non ho mai conosciuto una ragazza con quel nome, neppure quando ero un giovane farfallone. Ho smesso di cercare.

Una notte ho capito che ci sono cose che a cui non pensiamo da anni fino a dimenticare, cose che si sono nascoste in un cassettino del nostro cervello ma rimangono con noi. A volte tornano, mi sono svegliato all'improvviso...

Luisa e Federico, Giuliano.

Luisa sapeva quanto io e Federico eravamo amici, era quindi diventata subito una mia amica sincera.
Mi è venuta incontro un giorno, sorridente mi ha abbracciato:
-Giuliano, cerco casa, se ne trovo una che mi piace la faccio vedere a Federico, se piace anche a lui la compro. Tu non dirgli niente, voglio fargli una sorpresa-

Solo pochi giorni dopo Federico mi dice che ha conosciuto un'altra.

Leggi tutto... | 1 commento
agathotopia : Peccato
di unviaggiatore , Tue 5 May 2015 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Religione, etica religiosa e Etica

Se fossi cristiano cercherei di osservare i dieci comandamenti, anche il sesto, forse il più difficile da osservare “Non commettere atti impuri”.
Confesserei di averlo spesso trasgredito ma rivendicherei di non avere mai avuto rapporti sessuali con un altro uomo.
Concedetemi quindi il merito di aver resistito alla tentazione di commettere quel peccato e quindi il diritto di giudicare chi lo commette.
In realtà non sono mai stato tentato di commettere quel peccato, sono attratto dalle donne. La mia non trasgressione non è quindi un merito. Attribuendomi quel merito mentirei a me stesso e chi mente a se stesso non può non mentire agli altri, direi il falso, quindi trasgredirei l'ottavo “Non direi falsa testimonianza”.
Ma forse questo è il pensiero di mio padre a proposito dell'ottavo comandamento. Mio padre era credente, che cosa aveva imparato dai genitori? Suo padre era cattolico e sua madre era luterana.

Giuliano Cabrini

Leggi tutto... | 1 commento
agathotopia : Minima Moralia (4)
di unviaggiatore , Wed 22 October 2014 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

A volte il caso.

Giulio non poteva ancora pensare che Gianni fosse un amico, lo conosceva da poco, pensava però che fosse un uomo serio, leale. Un uomo di buone maniere al quale si può dire quello che si pensa con sincerità. Per Giulio importante era che chi parlava con lui sapesse con chi stava parlando.

MAI lasciare credere a qualcuno che lui fosse migliore di quello che era.

Gianni era tranquillo, Giulio era lontano, non avrebbe mai saputo quello che lui diceva. Quello che lui non sapeva era che uno, tra quelli che ascoltavano, conosceva Giulio, e perché lui sapesse sarebbe bastata una telefonata.

Così Giulio scopriva quello che Gianni diceva di lui e scopriva un aspetto del proprio carattere. Non aveva mai pensato di essere un buono, pensava di essere un giusto, ora scopriva di essere vendicativo.

Non fu solo Gianni a pagare. Altri complici avevano nascosto la verità. Nascondere la verità è peggio che mentire, quindi anche altri pagarono.

Giulio camminava per la città sorridendo, non era soddisfatto, era solo divertito.

(Giuliano Cabrini scripsit)

Commenti?
agathotopia : Minima Moralia (3)
di unviaggiatore , Sun 14 September 2014 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Annoiarsi è una cosa colpevole come è colpevole la rassegnazione.

Lucio amava raccontare storie, raccontare era la sua principale attività.
Inventava sempre storie nuove, era un piacere ascoltarlo, era un fine dicitore. Non era un buon scrittore.
Improvvisamente diventò muto, il sole era tramontato per sempre. La noia. Comunicare era importante per lui, come poteva continuare a comunicare senza l'uso della voce? Cominciò a fare fotografie, con la fotografia riusciva a dire cose che non avrebbe mai saputo scrivere. Il sole sorgeva ancora, quella mattina un'alba meravigliosa.

Antonio era un buon fotografo, le sue fotografie dicevano molto.
Perse la vista, diventò un maestro nell'arte oratoria.

Giuliano cabrini

Commenti?
agathotopia : Minima Moralia (2)
di unviaggiatore , Sat 6 September 2014 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Il latin lover

A volte il modo di parlare spiega più delle parole.
Renato diceva di essere un latin lover, non diceva molto e mai diceva il nome di una ragazza, la sua riservatezza rendeva credibili le sue parole.
Poi un giorno arrivò Giovanna, lei piaceva anche ai suoi amici, lui era riuscito a andare con lei e questa volta lo aveva raccontato, si vantava del suo successo raccontando i particolari.
Come un ragazzino che la prima volta che riesce a fare gol in una partitella lo racconta a tutti.

Giuliano Cabrini

Leggi tutto... | 1 commento
(sfoglia) « 1 2 (3) 4 5 6 ... 14 » (sfoglia)