Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(sfoglia) « 1 ... 3 4 5 (6) 7 » (sfoglia)
poesie su commissione : Stringo
di fulmini , Thu 26 April 2007 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Stringo in mano ogni giorno
il libro degli eventi disumani
del mio Secolo desistito
da ogni speranza già prima di finire
sottosegnato Breve.

Leggo girando tutt’intorno
l’occhio ferito dagli umani
e da un cielo impietrito
che non sa come io non so morire
né sciogliersi in neve.

Commenti?
poesie su commissione : La vita
di fulmini , Tue 17 April 2007 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

La vita è passata meravigliandomi
di tutto, del mondo, degli altri
e di me stesso. Prima del tanto
che facevo sapendo poco, poi del poco
che sapevo, ora di fare
tanto senza meravigliare.

Commenti?
poesie su commissione : Todavía
di fulmini , Fri 23 March 2007 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Todavía titubeo
antes de partir.
A pesar de todo
me gustó vivir.

Ancora esito
prima di partire.
Nonostante tutto
m’è piaciuto vivere.

Commenti?
poesie su commissione : Palpebre
di fulmini , Thu 8 March 2007 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Palpebre di mandorla di maggio
Sopracciglia del salto della corda
Fronte tonda come arco di fionda
Capelli ragnatele dentro un raggio
Collo colonna di Giorgio Morandi
Orecchie madreperle branchie
Naso veliero veloce fra le guance
Iridi mare verde sparso di lavanda
Alexandra

Commenti?
poesie su commissione : Non so quando
di fulmini , Tue 27 February 2007 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Non so quando sia sfinito prima di finire
il secolo dell’ansia
breve come il suo respiro
e il nuovo tra noi prima che il vecchio
finisca di morire
sta all’incrocio fra via dei Querceti
e via dei Santi Quattro
le mani stese a scatti lungo il tronco
affiorano e affondano iridi e pupille
negli occhi inquieti
le labbra ondulate da canzoni amare
segnano il passo dei piedi
ai bordi del mondo
e sogna la serie calcolata di cadute
che dicevamo camminare.

Commenti?
(sfoglia) « 1 ... 3 4 5 (6) 7 » (sfoglia)