Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(sfoglia) « 1 ... 4 5 6 (7) 8 9 10 ... 18 » (sfoglia)
il legame : Democracy, Explained
di venises , Sun 24 November 2013 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  
Leggi tutto... | 5 commenti
il legame : Infinito
di venises , Tue 16 July 2013 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

A coloro che si sono proposti1 di investire il tempo delle vacanze per familiarizzare con la matematica – e magari proprio col concetto d’infinito – consigliamo una versione letteraria del Paradosso del Grand Hotel di Hilbert, scritto in modo godibile, ovvero L'Hotel Straordinario, o il Milleunesimo Viaggio di lon il Tranquillo di Stanislaw Lem.

Leggi tutto... | 3 commenti
il legame : Stabat Mater
di venises , Sun 16 June 2013 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Abbiamo già incontrato, più volte, lo Stabat Mater.
Nelle briciole, si trattava di musica.



Luigi Boccherini (1743-1805): Stabat Mater Dolorosa




Avete mai riflettuto su quale sia il soggetto dello Stabat Mater? Di cosa parli?
Se sia un soggetto religioso, o se possa essere anche laico ed universale?
Vi siete mai meravigliati – speriamo vivamente di sì - di come un soggetto così universale non esista in quella forma d’arte che è la pittura?
Tanti Stabat Mater in musica (sopra a tutti giganteggia quello composto da Pergolesi), ma neanche un dipinto che valga la pena citare.
Perché?


Crocifissione-Giotto
Giotto (1267-1337): Crocifissione

Crocifissione-SimoneMartini
Simone Martini (1284-1344): Crocifissione
(Osservate quanta attenzione è riservata alla rappresentazione del dolore della Madonna.
Simone - così come Giotto - appartiene al periodo culturale di Iacopone, quello che ha scoperto il dolore della Madre.
)

Leggi tutto... | 8 commenti
il legame : TCP/IP
di venises , Fri 24 May 2013 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


Oggi parliamo di estetica, parlando di come funziona il Web.
Sosterremo che il suo successo sia dovuto alla bellezza tecnica della sua costruzione. Siamo certi che questo ci renderà antipatici a coloro che celebrano la prima pagina Web o a quegli altri che insistono nel ritenere che la chiave del suo successo risieda nell'aver "aperto" il protocollo usato.
Mentre siamo d'accordo che liberare il protocollo di scambio su internet da "proprietà intellettuali" e da "brevetti" costituisca una delle ragioni della fortuna di questo, sosterremo che questo sia solo un aspetto secondario della questione, il punto cruciale di cotanto successo sia dovuto alla bellezza tecnica del protocollo: un'opera di genio. Ed il genio è irresistibile.

Un'ultima premessa. Impregnati come siamo dalla cultura del romanticismo, non possiamo far a meno d'identificare l'invenzione del Web con un singolo individuo (al quale spetta il ruolo di "eroe romantico", persino a proposito di un attrezzo collettivo per eccellenza quale il Web, sic!). A tal fine si sceglie spesso Tim Berners-Lee (noi preferiamo invece sottolineare il contributo di Cerf e Kahn). Invece il TCP/IP emerge attraverso gli anni (le grandi idee non spuntano mai d'un botto) come uno sforzo autonomo e spontaneo, non commissionato da alcuno, non soggetto a schedule né a regole, come una libera invenzione dell'ingegno di un grande numero d'ingegneri dell'ARPANET i quali avevano come obiettivo soltanto quello di trovare un sistema per collaborare attraverso un grande numero (400 all'epoca! Tutto è relativo) di computers differenti (H/W e S/W). Quindi questi ingegneri finiscono per concepire un sistema capace di comunicare a prescindere dall'hardware e dal software usato da questa o quella macchina, a prescindere dalla configurazione, estensione, localizzazione del network. A prescindere da qualsiasi assunzione circa il sistema. A prescindere.
Il risultato è un protocollo di comunicazione resistente a tutto, robusto oltre ogni accidente tecnico: un'opera d'arte, un'espressione di pura genialità. È questa caratteristica che ne decreta il travolgente successo. Perché funziona sempre, funziona a prescindere da come il sistema è fatto, a prescindere da tutti gli accidenti di questo mondo.
Se non fosse stato pensato così profondamente, tutte le aperture di questo mondo non gli avrebbero permesso di sopravvivere così a lungo. Ecco perché è sempre lo stesso da sempre.



TCP/IP Protocol Layers

Leggi tutto... | 5 commenti
il legame : Canelo
di venises , Sat 11 May 2013 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  



Scena tratta dal film Viridiana (1961) di Luis Buñuel


Leggi tutto... | 1 commento
(sfoglia) « 1 ... 4 5 6 (7) 8 9 10 ... 18 » (sfoglia)