Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(sfoglia) « 1 ... 3 4 5 (6) 7 8 9 ... 18 » (sfoglia)
il legame : Ideologia dell'Innovazione
di venises , Sat 24 May 2014 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


Ci siamo già occupati, velocemente, d'internet. Apparentemente, alle orecchie dei distratti cioè, da un punto di vista tecnico.
Oggi torniamo sulle nostre tracce segnalandovi questo intervento perché – in un universo dominato dall’ideologia dell’innovazione ad opera delle ditte private ‘cool’ – sostiene quello che dovrebbe essere un’evidenza per chiunque abbia un po’ di cervello.
Invece sembra rivoluzionario.
Esemplare la chiarezza e l’uso d’un vocabolario che – sovvertendo i luoghi comuni – colpisce e quindi invita a riflettere.
Troverete quindi che vocaboli quali ‘innovazione’, ‘rischio’, ‘tecnologia d’avanguardia’ sono tutti associati all’intervento dello Stato – contrapposto alle ditte private geneticamente avverse al rischio (se non marginale).




Mariana Mazzucato


L'ultima proposta è deliziosa: conoscete un governo che la implementi?
Non soltanto è possibile, ci sono governi che la implementano: semplice, no?
(Immaginiamo che il partito per cui votiate l'abbia in programma).

Leggi tutto... | 10 commenti
il legame : Scienza dell'Oscurità
di venises , Mon 3 February 2014 2:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Immediatamente dopo la pubblicazione della Teoria della Relatività Generale di Einstein, un fisico tedesco, Karl Schwarzschild, trovò una delle più importanti soluzioni delle equazioni del campo, soluzione che descrive la geometria dello spazio-tempo in prossimità di stelle ad alta densità, i buchi neri 1.
Si definisce buco nero una regione dello spaziotempo con un campo gravitazionale così intenso che nulla al suo interno può sfuggire all'esterno, nemmeno la luce.
Se la luce è soggetta alla forza di gravità (come ci insegna la Relatività Generale), allora diventa possibile immaginare un oggetto così denso da generare un campo gravitazionale così intenso che neanche la luce possa scappare.
Il termine buco nero è dovuto a Wheeler.
I buchi neri (crediamo che non ci sia bisogno d'insistere su questo punto) non sono direttamente osservabili (non si possono vedere); la loro esistenza si può “osservare” solo indirettamente (tipicamente osservando il disturbo del moto che l’attrazione gravitazionale esercitata dalla loro grande massa produce su un corpo “vicino”).
Il “confine” di un buco nero è detto orizzonte degli eventi.


Paradosso Informazione Buco Nero


Fin qui, tutto chiaro (più o meno). A questo punto entra in scena Hawking e restare in sella diventa più arduo: allacciate le cinture!

Leggi tutto... | 39 commenti
il legame : Bernini
di venises , Thu 26 December 2013 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

La tesi che quella forma d’attività umana che è l’Arte possa essere definita come quell’attività intellettuale nella quale la forma sposa il contenuto, ancorché suggestiva, rischia di escludere dal novero delle opere d’arte alcuni dei più grandi capolavori della storia dell’arte, appunto.



Leggi tutto... | 1 commento
il legame : L'Inferno della Perfezione
di venises , Tue 24 December 2013 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

La grande arte è quella nella quale la forma sposa perfettamente il contenuto1.
Il più bel canto della Divina Commedia è anche il più terribile.2

Leggi tutto... | 1 commento
il legame : Storia di una Maglietta
di venises , Tue 10 December 2013 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Una fattoria nel Mississippi produce cotone per 9.4 milioni di magliette.
Per produrre questo cotone bastano 13 persone e 26 macchine.
Il cotone di una maglietta costa 0.60$.

Il trasporto di una maglietta finita negli Stati Uniti costa: 0.10$ (dal Bangladesh); 0.07$ (dicasi sette centesimi, dalla Colombia).
Fate attenzione al ruolo avuto dal container nel rendere possibile la globalizzazione.
Una delle invenzioni più rivoluzionarie dell'intera storia umana.

Una lavoratrice "tessile" del Bangladesh (quella che fa le magliette) guadagna 80 $ al mese, lavora 6 giorni la settimana.
Spedisce la maggior parte del proprio salario alla famiglia, nel villaggio natale.
Le lavoratrici/lavoratori di magliette sono 4.000.000 in Bangladesh.

Chi volesse saperne di più, guardi questi cinque brevi filmati prodotti da PlanetMoney.



Parte 1 – Cotone

Leggi tutto... | 6 commenti
(sfoglia) « 1 ... 3 4 5 (6) 7 8 9 ... 18 » (sfoglia)