Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 il legame - Crap - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(sfoglia) « 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 18 » (sfoglia)
il legame : Crap
di venises , Tue 4 November 2014 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Uno dei problemi contemporanei più grandi dell’umanità.
Di cui non si parla.
Perché non ne siamo afflitti noi. Perché non va di moda.
Perché non hanno trovato un modo di crearci un mercato lucrativo. Peccato.
Siccome è uno dei problemi maggiori dell’umanità non occupa posto alcuno nell’agenda di partito alcuno - e lasciamo stare i cosiddetti intellettuali.
Volete sapere chi cambierà il mondo? Coloro (quei pochi) che si occupano di questi problemi (non gli intellettuali, non i partiti).




Francis de los Reyes

Leggi tutto... | 2 commenti
il legame : L'Enigma di Morfeo
di venises , Fri 31 October 2014 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  





Perché dormiamo?
Difficile da credere ma non sappiamo ancora spiegare un fenomeno così centrale.
Spendiamo circa un terzo della nostra esistenza dormendo, come tutti gli altri animali, e non sappiamo a cosa serva, perché.
Eppure una qualche funzione, e pure importante, il sonno deve avercela se privarsene può condurre persino alla morte - e comunque molto presto a malfunzionamenti radicali e pericolosissimi.

Forse la scienza sta muovendo i primi passi nella direzione giusta e il velo dell’ignoranza si sta alzando.
Grazie a Giulio Tononi, colui che ha proposto la teoria dell'omeostasi sinattica.

Leggi tutto... | 4 commenti
il legame : La Forma del Buio
di venises , Fri 10 October 2014 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

L'incoscienza è un po' come la morte; come diceva Epicuro: perché preoccuparcene? Quando c'è lei non ci siamo noi.



Solo la scienza compie miracoli.

Cos’è la coscienza?
Non stiamo parlando di una questione filosofica, riaprire Descartes non può che fuorviare (questo post non è scritto per essere letto dagli affetti dalla sindrome dei secoli scorsi, dei quali sarebbe piacevole liberarci una volta per tutte). Stiamo parlando di una delle questioni alle quali lo sviluppo scientifico sta fornendo una prima risposta comprensibile e soddisfacente (da non oltre vent'anni).
La risposta più interessante e promettente è dovuta - a nostro umile avviso - all’equipe diretta da un italiano, Giulio Tononi1.

Se si vuole comprendere cos’è la coscienza è buon cammino metodologico partire da ciò che è inconscio e capire dapprima cosa lo rende tale.
Per differentiam avremo allora la chiave di dove cercare la coscienza.
Il regno dell’inconscio? Il cervelletto e i basal ganglia. Come sono organizzati? In una serie di zone neuronali segregate (senza comunicazione fra loro) e all’interno di ciascuna delle quali l’elaborazione è seriale. Ricordate questi due termini se volete comprendere cos’è l’incoscienza: segregazione e serializzazione.

Cos’è la coscienza? Secondo Tononi è ciò che avviene nel sistema talamo-corticale. La coscienza appare quando si ha 1) integrazione; 2) re-entry; 3) parallelismo.
La coscienza, così definita, si può misurare (come tutti gli oggetti della scienza). La sua unità di misura è chiamata Φ , data dal prodotto dell’integrazione dell’informazione con la varietà di quella.
Non si capisce un'acca?
Buon segno.
Faremo di seguito qualche passetto insieme, ma sapete cosa vi diciamo? Aprite uno dei testi citati, poi un altro, poi un altro ancora; e leggete. Leggete che vi fa bene.
Se invece siete pigri, aprite Descartes2 e coricatevi per il più profondo dei sonni.
Non abbiamo tempo da perdere con gli scansafatiche.
Buonanotte.

Leggi tutto... | 15 commenti
il legame : Progetto Ignoranza
di venises , Mon 6 October 2014 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Cimentiamoci con la nostra ignoranza. Rispondiamo alle domande prima che ci venga data la risposta. Vedrete che faremo tutti peggio degli scimpanzé.
Perché?
Perché leggiamo i giornali e guardiamo la televisione, che non sanno e che ci confondono.
Se il tempo che sprechiamo facendoci disinformare lo passassimo a cercare le risposte - basate sui fatti - su GAPMINDER, avremmo già fatto un passo verso la costruzione d’una società più evoluta.




Hans e Ola Rosling - Progetto Ignoranza



Immaginate un governo che promuovesse la conoscenza dei dati, che riducesse le tasse ai cittadini che si documentassero (a fronte di esami statali): immaginate come una tale società vedrebbe il proprio PIL crescere a percentuali mai viste prima? Immaginate la ricchezza di una nazione evoluta, i cui cittadini abbiano una conoscenza del mondo basata sui fatti, cittadini che non leggono stampa alcuna se questa non risponde a standard rigorosi (giornalisti che devono passare test trimestrali e che sono licenziati all’istante se non li passano: possono andare a fare un altro lavoro, se sanno di treni possono andare a lavorare alla stazione ferroviaria, per esempio), cittadini che non guardano alcun programma televisivo che non sia conforme a standard imposti dagli utenti stessi, utenti-consumatori-cittadini che impongono le proprie regole alla pubblicità e alle corporations, governo che impone tasse alle società sulla base del loro attivo promuovere la conoscenza fattuale contro l’ignoranza (l’ignoranza deprime l’economia e deteriora la qualità della vita).
Immaginate?

Leggi tutto... | 1 commento
il legame : È democratica la Rete?
di venises , Tue 23 September 2014 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


È democratica la Rete?
Se ritenete che possiate avere una vostra opinione al riguardo e che la risposta dipenda da questa o quella considerazione politica, filosofica, sociologica, storica, allora vuol dire che siete affetti dalla sindrome dei secoli scorsi.
Coraggio, il male è gravissimo, sì, ma curabile (la guarigione necessita di una straordinaria forza di volontà e di uno sforzo intellettuale sincero, che pochissimi sanno trovare, ma non è impossibile).

Infatti la risposta è esclusivamente tecnica e dipende dalla struttura topologica della Rete1.
E da niente altro.
E la risposta è: NO.
Perché no? Perché la Rete ha la topologia di un directed scale-free network.

Per coloro che non siano soddisfatti da tale risposta (ancorché si sia già detto tutto quel che c'era da dire) aggiungeremo un po' di bla bla.


esempio di scale free network

Leggi tutto... | 11 commenti
(sfoglia) « 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 18 » (sfoglia)