Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 109 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 racconti di racconti - Mirella - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(sfoglia) « 1 ... 3 4 5 (6) 7 8 9 » (sfoglia)
racconti di racconti : Mirella
di fulmini , Sun 17 December 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Mirella è felicemente anfibia. Nata sul mare, vive tra le colline. Vive e scrive. Svela il segreto di una quadreria in un saggio e traccia l’orizzonte di un’anima in un romanzo. Fa l’amore con le parole e con le cose. Racconta meravigliosamente (concisa come Kafka, fluente come Proust) una escursione nei rustici paesi grecanici della Calabria e tace fermandosi di colpo, incantata, mirando di notte i nobili fianchi del San Lorenzo fiorentino.

Commenti?
racconti di racconti : Claudio
di fulmini , Mon 11 December 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Raccontandomi il futuro, Claudio ieri mi anticipava la domanda della sua amata nonna materna - una siciliana di ottantasei anni vissuta e vivente a Torino: "Sei andato a Roma? E hai visto il Papa?" Claudio è un giovane montatore bello e leggero e bravo, il Marcello Mastroianni dei montatori italiani, con cui avevo appena finito di montare un documentario dal titolo "Franca antropologa delle possedute". No, non andavamo, passeggiando, discutendo di vita e di morte e di cinema, non siamo andati a vedere il Papa in Vaticano (Claudio crede in questa vita e non nell'altra, e preferisce Hitchcock a Zeffirelli), bensì Giordano Bruno a Campo de' Fiori. Era imbronciato, il Nolano, anche se tre colombe tre gli giravano sulla testa.

Commenti?
racconti di racconti : Veronikí e Giancarlo
di fulmini , Wed 29 November 2006 7:50
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

L’altra sera ho rivisto “Io, io, io… e gli altri”, un'opera minore di Alessandro Blasetti (del 1965), rappresentazione tragicomica delle mille forme dell’egoismo negativo. L’altruismo positivo, nella pellicola, in una delle quattro scene memorabili, assume la forma di una coppia di coniugi che transitano rapiti, felici, sottobraccio, nel folto di un bosco. Quella apparizione favolistica mi è tornata più volte in mente nel corso della prima conoscenza di Veroniki e Giancarlo, lei cipriota e lui marchigiano, allegramente e vivacemente affaccendati in un angolo discreto della campagna viterbese – dove producono olio e vino di qualità, e fiorisce tutto l’anno questa rosa glaciale fotografata. “Ci siamo conosciuti a Roma – racconta Giancarlo. Finito il lavoro in banca a Piazza Colonna ho fatto una passeggiata fino alla fine di Via del Corso. E l’ho vista, impicciata con una borsa.” “Ero in vacanza da due giorni e mi trovavo a Piazza Venezia – completa il ricordo Veroniki - scattavo qualche foto, entra nel mio campo visivo lui, alto, con gli occhiali scuri, prende la borsa e mi domanda “Posso aiutarla?” L’ho guardato bene e mi sono fidata.”

Commenti?
racconti di racconti : Danilo architetto
di fulmini , Sun 19 November 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Danilo è un architetto di professione che ama i colori a tal punto da fare anche il pittore per vocazione. I committenti non sempre condividono una passione che è fatta di sfumature. - “A quale colore pensa per questo ambiente?” - Bianco. - “Bene. E quale in particolare, tra i bianchi possibili?” - Bianco. Per allontanare il ricordo doloroso di una tale ottusità mi racconta che anni addietro, scelto col committente un bianco particolarmente luminoso, lo fa stendere in prova su diverse pareti dell’ambiente e il giorno dopo, guardandolo e riguardandolo in momenti successivi e in variate condizioni di luce, non gli appare identico al bianco prescelto. Riprova, confronta – no, non ci siamo – insiste, si arrovella - niente ancora. Finché la passione lo trascina al cospetto di un anziano maestro decoratore, il quale lo ascolta e gli fa: - ‘Cosa c’è di fronte all’appartamento, in faccia alle sue finestre?’ - “Un edificio di mattoni rossi.” - ‘Ecco, è il riverbero di quei rossi che ottunde la luminosità del tuo bianco.’

Commenti?
racconti di racconti : Ciccio e Gabriel
di fulmini , Sat 4 November 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Ospiti di un pranzo domenicale, un siciliano ed uno svevo raccontano le proprie mamme. Ciccio, trentasettenne sempre faceto e l’altro giorno particolarmente morigerato (“ho abusato l’ultimo mese”) si lamenta pateticamente della madre meridionale. La signora, ogni volta che il figlio “scende giù” da Roma al paese suo “affogato nella mafia”, lo costringe a ingoiare manicaretti e porzioni per lui indigesti e superflue. Gabriel, venticinquenne sempre attento che preferisce l’ascoltare al parlare, dal fondo degli occhi azzurri nati sulle rive del lago di Costanza - sollecitato - racconta che no, la madre settentrionale non lo prega, non lo assedia col cibo, quando torna su, anzi. “Forse anche da voi c’è un proverbio che dice dei figli che mangiano anche i capelli della madre?”

Commenti?
(sfoglia) « 1 ... 3 4 5 (6) 7 8 9 » (sfoglia)