Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(1) 2 3 4 ... 93 » (sfoglia)
i nostri inviati : Arte rustica e Arte nobile
di didone , Mon 16 July 2018 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

casa

Sofia Misuraca, Sicilia, luglio 2018


villa


Villa Savoye di Le Corbusier

https://it.wikipedia.org/wiki/Villa_Savoye


Questo scatto di Sofia mi ha fatto ripensare ad un'opera di Le Corbusier.

A partire da una voce del Dizionario dei Dizionari:

Dond’è che il rustico e il nobile in tante cose, e non solamente filologiche, si combaciano? Questo dà molto a pensare. (Niccolò Tommaseo, Dizionario dei sinonimi)






Commenti?
i nostri inviati : "il sole che splende più forte / il frastuono del mondo cos'è"
di didone , Wed 11 July 2018 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

casa

Sofia Misuraca, "il sole che splende più forte / il frastuono del mondo cos'è"
Sicilia, primi di luglio del 2018


Una giornata al mare - Paolo Conte

Una giornata al mare
solo e con mille lire
sono venuto a vedere
quest’ acqua e la gente che c’è
il sole che splende più forte
il frastuono del mondo cos’è
cerco ragioni e motivi di questa vita
ma l’epoca mia sembra fatta di poche ore
cadono sulla mia testa le risate delle signore

Guardo una cameriera
non parla è straniera
dico due balle ad un tizio
seduto su un’auto più in là
un’auto che sa di vernice,
di donne, di velocità
e laggiù sento tuffi nel mare,
nel sole o nel tempo chissà,
bambini gridare,
palloni danzare

Tu sei rimasta sola,
dolce madonna sola,
nelle ombre di un sogno
o forse di una fotografia lontani dal mare
con solo un geranio e un balcone

Ti splende negli occhi la notte
di tutta una vita passata a guardare
le stelle lontano dal mare
e l’ epoca mia è la tua
e quella dei nonni dei nonni
vissuta negli anni a pensare

Una giornata al mare
tanto per non morire
nelle ombre di un sogno
o forse di una fotografia lontani dal mare
con solo un geranio e un balcone

Commenti?
i nostri inviati : Sicilia geometrica
di didone , Fri 6 July 2018 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

interno chiesa

Sofia Misuraca, Sicilia, luglio 2018

Commenti?
i nostri inviati : Orecchio di Dionigi - Occhio di Sofia
di didone , Thu 5 July 2018 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Orecchio di Dionigi

Sofia Misuraca, Dintorni di Siracusa, luglio 2018


Leggo una nota informativa. "L’Orecchio di Dionigi è il nome di una grotta siciliana. Il nome le fu dato dal celebre pittore Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, che visitandola nel 1586 e sicuramente ispirato dalla forma palese del condotto uditivo dell’orecchio umano, ne attribuì il nome di “orecchio” associandolo al tiranno di Siracusa Dionigi. La leggenda racconta (a questo punto possiamo dire che è nata dopo questa visita) che il tiranno di Siracusa era solito imprigionare i propri nemici all’interno di questa grotta. Ne origliava le loro discussioni, grazie alla potente risonanza che avviene al proprio interno e ad una piccola fessura dove si presume Dionigi appoggiasse il proprio orecchio."


Commenti?
i nostri inviati : Inquadrare è tutto
di didone , Sun 20 May 2018 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

scultura e architettura

Sofia Misuraca, Roma - maggio 2018


Fare una foto vuol dire prima di tutto inquadrare un evento, farne un quadro. Soltanto i veri fotografi (e gli autentici pittori) sanno trasformare un pezzo di realtà in un concentrato di bellezza. Tu, Sofia, hai questo dono. Lo condividi con i veri scienziati e gli autentici filosofi, che costruiscono concentrati di intelligenza, inquadrando le essenze delle cose. Loro leggono dentro, intus leggendo, tu porti fuori, facendo affiorare in superficie - l'invisibile dell'universo: "Oh questi Greci! Loro sì sapevano vivere; per vivere occorre arrestarsi animosamente alla superficie, all’increspatura, alla scorza, adorare l’apparenza, credere a forme, suoni, parole, all’intero olimpo dell’apparenza. Questi Greci erano superficiali – per profondità!" (Friedrich Nietzsche, La gaia scienza)

Commenti?
(1) 2 3 4 ... 93 » (sfoglia)