Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

RSS
(sfoglia) « 1 2 (3) 4 5 6 ... 13 » (sfoglia)
la lingua rubata : Poesia e Terapia
di AlfaZita , Sun 26 February 2017 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  



Associazione Ciprioti in Italia NIMA: INVITO ROMA 28/2/2017

Cari amici,

con il "Centro Diurno Boemondo" della ASL 2, VI INVITIAMO all'incontro "La Poesia come Strumento Terapeutico" che si svolgerà il 28/2/2017 alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Roma " La Sapienza "- Sale Odeion e Partenone / PIAZZALE ALDO MORO, 5

In collaborazione con il Municipio Roma 2, l'Università 'La Sapienza' e con il patrocinio delle Ambasciate di Cipro e di Grecia.

Il programma è suddiviso in tre fasce d'orario. Potete scegliere la fascia con il tema che più vi interessa. Per chi segue l'intero programma è previsto anche il rilascio di un attestato di partecipazione. Il tema della terza fascia, ore 18.00-19.30, è: 'Sviluppo del potenziale creativo con la Poesia'. Chiuderemo con Musica dal vivo e un aperitivo.

per il Comitato Direttivo
Alexandra Zambà

Seminario Internazionale “La Poesia come Strumento Terapeutico”
Partecipano all’evento poeti e operatori della riabilitazione psichiatrica provenienti dalla Grecia, da Cipro e da varie Istituzioni italiane.

ITALIA

Cinzia La Marra
Psicologa, Responsabile Centro Diurno Boemondo DSM ASL Roma 1
Filippo Strumia
Psichiatra, Psicoterapeuta, Didatta AIPA , Poeta, Romanziere.
Anna Pintus
Psicologa, Psicoterapeuta, Didatta AIPA
Alexandra Zambà
Poetessa, Regista teatrale, Operatrice C. Diurno Boemondo
Paola Cristofaro
Operatrice Istituto di Neuropsichiatria Infantile
Franca Romano
Antropologa

CIPRO

Argyris Argyriou
Psichiatra, Psicoterapeuta Ospedale Psichiatrico di Limassol (Cipro)
Dimitris Rallis
Psicoanalista terapia individuale e di coppia
Frosoula Kolosiatou
Poetessa, Docente

GRECIA

Eftychia A. Loukidou
Poetessa, Scrittrice: “La funzione terapeutica della poesia”
Despina K. Xoulioumi
Poetessa, Psicoanalista; scrive sul valore della poesia
Sotyrios Pastakas
Psichiatra, Poeta drammaturgo, traduttore di poeti italiani
(Sereni, Penna, Saba, Pasolini, Gatto).

Programma

10.00 - 10.30
Saluti Istituzionali da Municipio Roma 2 e Università La Sapienza
Tavola rotonda / Introduzione al seminario
Partecipano: Cinzia La Marra, Filippo Strumia, Anna Pintus, Alexandra Zambà,
Paola Cristofaro, Franca Romano, Agyris Argyriou, Dimitris Rallis, Frosoula Kolosciatou, Eftychia A. Loukidou, Despina K. Xoulioumi, Sotirios Pastakas

Ore 11.00 - 11.30
Break caffè

11.30 – 13.30
La Poesia come cura dell’anima.
Partecipano: Cinzia La Marra, Filippo Strumia, Anna Pintus, Alexandra Zambà, Paola Cristofaro, Franca Romano, Argyris Argyriou, Dimitris Rallis, Frosoula Kolosciatou, Eftychia A. Loukidou, Despina K. Xoulioumi, Sotirios Pastakas

15.30 - 17.30
Laboratorio: La Funzione Terapeutica Della Poesia.
Poesia, intesa come espressione profonda della psiche, come strumento di conoscenza dell’Altro e come strumento di osservazione e di scoperta dei significati nascosti della realtà che ci circonda.
Partecipano: Cinzia La Marra, Alexandra Zambà, Paola Cristofaro, Argyris Argyriou, Frosoula Kolosciatou, Eftychia A. Loukidou, Despina K. Xoulioumi, Sotirios Pastakas

Poesia e Musica : Incontri ravvicinati col Centro Diurno Boemondo

Ore 18.00 - 19.30
Sviluppo del potenziale creativo con la Poesia
Partecipano: Cinzia La Marra, Filippo Strumia, Anna Pintus, Alexandra Zambà, Paola Cristofaro, Franca Romano, Argyris Argyriou, Dimitris Rallis, Frosoula Kolosciatou, Eftychia A. Loukidou, Despina K. Xoulioumi, Sotirios Pastakas

Poesia e Musica : Incontri ravvicinati col Centro Diurno Boemondo

Per chi partecipa all’intero seminario è previsto anche il rilascio di un attestato di partecipazione. In questo caso è necessaria l’iscrizione (che è gratuita) entro il 22 febbraio 2017 all’ indirizzo email: ciprioti@gmail.com

Per informazioni : Eleni Nicolaou
cell: + 39 328 127 2521
email: ciprioti@gmail.com

Commenti?
la lingua rubata : Poesie di frontiera
di AlfaZita , Sun 16 October 2016 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  
Leggi tutto... | 1 commento
la lingua rubata : Cipro - Trieste
di AlfaZita , Thu 13 October 2016 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

L'Associazione Ciprioti in Italia NIMA, giunta alla nona manifestazione annuale delle “Giornate della Cultura Cipriota in Italia”, ha ideato e organizzato per il 2016, un evento lungo tre giorni dal titolo “Letture e viaggi, la rotta tra Cipro e Trieste - il caffè Agorà di incontri”: 17-18-19 ottobre del 2016.
Il progetto si sviluppa lungo la linea delle frontiere. Cipro, frontiera verso l’Oriente e Trieste frontiera Mitteleuropea. Non per ultime “Le frontiere della psiche”.
Alla realizzazione delle Giornate hanno già aderito letterati, artisti e intellettuali italiani e ciprioti, attraverso la loro partecipazione a mostre espositive, letture di testi italiani e ciprioti e tavole rotonde.

Ο Σύνδεσμος Κυπρίων Ιταλίας ΝΙΜΑ
ΣΑΣ ΠΡΟΣΚΑΛΕΙ
στη ΙX Έκδοση ‘’Ημέρες Κυπριακού Πολιτισμού στην Ιταλία΄΄ 2016

“Αναγνώσεις και ταξίδια, η διαδρομή μεταξύ Κύπρου και Τεργέστης. Ο καφές ως Αγορά συνταντήσεων”

Τεργέστη, 17-18-19 Οκτωβρίου 2016
Η εκδήλωση στόχο έχει: να διαδοθεί ευρέως ο κυπριακός πολιτισμός, η κοινωνικοπολιτιστική δραστηριότητα των Κυπρίων που διαμένουν στην Ιταλία και η συνεισφορά τους μέσω συνεργιών στον διάλογο και στον αμοιβαίο εμπλουτισμό με την ιταλική κοινωνικοπολιτιστική πραγματικότητα.

Η εκδήλωση με τίτλο “Αναγνώσεις και ταξίδια, η διαδρομή μεταξύ Κύπρου και Τεργέστης. Ο καφές ως Αγορά συνταντήσεων” υποστηρίζεται από τις Υπηρεσίες Πολιτισμού της Κύπρου και τελεί υπό την αιγίδα της Πρεσβείας της Κυπριακής Δημοκρατίας στην Ιταλία, της Περιφέρειας Friuli Venezia Giulia, του Δήμου Δερυνείας, του Δήμου Τεργέστης και το Εμπορικό Επιμελητήριο της Τεργέστης. Η φετινή έκδοση 2016 εμπλουτίζεται με μία ιδιαίτερη κοινωνικοπολιτιστική διάσταση, καθώς πραγματοποιείται σε στενή συνεργασία με το Μουσείο του Καφέ της Τεργέστης. H Τεργέστη και η Κύπρος, διαθέτουν μια μακρόχρονη παράδοση όσον αφορά τον καφέ σαν ρόφημα που προκαλεί τη συζήτηση και τη φιλία.
Προβλέπονται τρεις Αδελφοποιήσεις, μεταξύ Μουσείων, Σχολείων και Κέντρων Ημερήσιας Ψυχιατρικής Φροντίδας και η παρουσίαση της ποιητικής ανθολογίας" Συνοριακά Ποιήματα".

Commenti?
la lingua rubata : Planare lo sguardo
di fulmini , Mon 8 August 2016 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Planare lo sguardo - Αιωρείται το βλέμμα

Oggi farò l’esegesi di un libro di poesie. Bilingue – testi a fronte. Poesie scritte originariamente in italiano e poi tradotte, dall’autrice stessa, in greco. Planare lo sguardo - Αιωρείται το βλέμμα è un libro di Alexandra Zambà, pubblicato dalla casa editrice La Vita Felice.

L’autrice è per avventura la donna della mia vita. Ma non mi farà velo il legame familiare, neppure in un paese come l’Italia, devastato dal familismo amorale. Mi sono dedicato all’arte e alla scienza, e non alla politica dei partiti e alla religione delle chiese, proprio per vivere in piena moralità. E fare esegesi, esporre filologicamente e analizzare criticamente un testo, è svolgere una attività morale – consistente nel mettere in contatto i lettori con gli autori, insomma nel farsi i fatti degli altri, e non i propri.

Alexandra scrive. Di origine è cipriota, greco-cipriota. Vive in Italia, ed ha adottato la lingua italiana come lingua comunicativa ed espressiva. Scrive poesie, tra le altre cose, e ve ne trascrivo una.

-senti
resta sui miei battiti
-melodie aritmie memorie-
cucite sulla pelle tua bianca e morbida
di sogni miei liquidi
sperduti nei pochi attimi della vita
non tua non mia…

L’inizio non ha la maiuscola, e la poesia finisce con tre puntini. Come un brano di dialogo. Ecco: è immediatamente evidente che la natura profonda, delle poesie, di questa poesia di Alexandra, è il dialogo. È il tu e l’io. Non l’io.

Solitamente i poeti sono concentrati sull’io. Hanno la forma della circonferenza, che ha un centro. Alexandra invece ha la forma di un’ellisse, che ha due fuochi.

È una forma poetica rara, questa, e tanto più necessaria oggi, in un mondo pieno di circonferenze. Di io, che non ascoltano, non dialogano, non mettono l’altro nella condizione dell’interlocuzione. L’altro è considerato spesso come un pubblico, un astante delle proprie gesta, qualcosa da conquistare, qualcuno da sedurre, di cui godere e approfittare.

-ακου
μείνε στους παλμούς μου
-μελωδίες αρρυθμίες αναμνήσεις-
ραμμένες στο λευκό και απαλό δέρμα σου
των ρευστών μου ονείρων
χαμένων στις λίγες στιγμέςτης ζωής
μη δικής σου δικής μου...

La poesia ellittica. La poesia dell’altro in relazione all’io. Un mondo ulteriore, possibile, del noi, ma non del noi in forma di massa, di folla, di aggruppamento, in forma indistinta. Un mondo fatto di io e di tu, anzi: di tu ed io.

Pasquale Misuraca

(Alias, sabato 6 agosto 2016)

Commenti?
la lingua rubata : Poetry 'N' Music - Αλεξάνδρα Ζαμπά
di fulmini , Tue 23 February 2016 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  
Commenti?
(sfoglia) « 1 2 (3) 4 5 6 ... 13 » (sfoglia)