Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

(sfoglia) « 1 ... 920 921 922 (923) 924 925 926 ... 928 » (sfoglia)
racconti di racconti : Periclís architetto
di fulmini , Mon 2 October 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Periclìs cipriota-italiano immigrato è un simpatico emulo di Enea troiano-italico esiliato. Come ricorderai, lettore che mi leggi, il principe troiano (turco) fa gli ultimi sforzi per difendere la propria città incendiata dai Greci, poi visto tutto perduto si ritira sul Monte Ida e infine, per mare, a Lavinio - e diviene eroe italico (italiano). Lo salva un cambio di vestiti (scudo e armi troiane con scudo e armi greche) e “un dio tra le fiamme e i nemici” (Eneide, II, 632). Periclis è oggi un maturo architetto, sopravvissuto giovane all’invasione turca di Cipro e approdato trent’anni fa a Roma. Lo ha salvato un cambio di vestiti e la Croce Rossa, mi racconta. Sbandato nei giorni del luglio 1974, consapevole di finire nelle mani delle truppe turche accerchianti, ripara in un villaggio della Mesaorìa, fa a pezzi il fucile e lo getta in un pozzo, cambia la divisa militare con vestiti civili offerti dagli abitanti, viene catturato e trascinato verso i campi di concentramento turchi. Ma una pattuglia della Croce Rossa (“un dio tra le fiamme e i nemici”) fa in tempo e in modo di segnarne il nome. Sarà per ciò restituito ai suoi e infine regalato a noi.

Commenti?
Gesù : Regno dei Cieli
di fulmini , Sat 30 September 2006 8:10
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

“Perché mi chiamate Maestro e non fate quello che dico?” Ecco una frase sicuramente detta da Gesù di Nazareth, e riportata fedelmente nei Vangeli. Tante altre sono state inventate dagli evangelisti – perché tutti gli scrittori sono fedeli e infedeli. Per esempio, delle due relative al “primato”, quella di Marco il Cronachista è fedele (“Se uno vuol essere il primo, sia l’ultimo di tutti”), quella di Matteo l’Ideologo è infedele (”Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa”). Come si fa a distinguere il vero dal falso? Con un po’ di buona filologia e un po’ di buona fede.

Leggi tutto... | Commenti?
racconti di racconti : Orlando e Luisella
di fulmini , Sat 30 September 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Orlando e Luisella (che si sono amati a prima vista e non si perdono d’occhio dopo quarant’anni di matrimonio) raccontano la visita di New York e del salto “Luisella-Orlando”. Dopo molti faticosi tentativi (le biglietterie automatiche nordamericane preferiscono la moneta minuta e negano il resto dovuto) riescono a fare due biglietti… in uno. Orlando infila una prima volta il biglietto nella vidimatrice, la barra s’alza, Luisella passa, l’infila una seconda, la barra niente. Arriva il metrò, Luisella gli intima di saltare, Orlando esegue un perfetto volteggio, s’infilano allegri nella carrozza, si guardano ancora una volta.

Commenti?
racconti di racconti : Maurizio
di fulmini , Fri 29 September 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

L’omone fruttivendolo di via dei Santi Quattro a Roma (che sta come un mercoledì tra il Celio e San Clemente) vende e parla, racconta generosamente di sé e dei suoi familiari. Ieri mi ha regalato la concezione dell’essere umano secondo sua nonna, romana de Roma. “L’omo è fatto da due parti, metà è la parte bbona, metà la cattiva. La prova provata? Se fai na stronzata, la parte cattiva te giustifica: “non l’hai fatto pe’ cattiveria, l’hai fatto pe’ distrazione, pe’ confusione.” “None! L’hai fatto perché sei cattivo, pe’ metà s’intende, e nun dì stronzate!”

Commenti?
dizionario sito : Leonardo, Machiavelli, Ariosto
di fulmini , Thu 28 September 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Un esperto francese crede di aver svelato “il mistero” del sorriso della Gioconda avendo rivelato (ai raggi X) il corpetto di garza indossato dalla modella di Leonardo (indumento a quel tempo usuale per le partorienti). Beata ingenuità dei positivisti! Non importa loro che il sorriso di Leonardo (riflesso nella Gioconda), il sorriso di Machiavelli (rifratto nel Principe), il sorriso di Ariosto (riverberato nell’Orlando Furioso), siano sorrisi di liberazione dal mondo di mezzo, dal mondo dei terrori teologici, liberazione preoccupata dal mondo moderno, dal mondo dei terrori tecnologici. “Fatti, non parole!” – ripetono i nipotini del segretario di Saint-Simon. Il fatto è che bisognerebbe spiegare – con le parole – cos’è un ritratto, chi è un ritrattista, e chi e cosa ritrae ritraendo… Borges, perdonali, non sanno quello che fanno.

Commenti?
(sfoglia) « 1 ... 920 921 922 (923) 924 925 926 ... 928 » (sfoglia)