Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

(sfoglia) « 1 ... 898 899 900 (901) 902 903 904 ... 919 » (sfoglia)
racconti di poche parole : L'artista incompreso
di fulmini , Tue 26 December 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

In gioventù aveva deciso di rinnovare l’arte del suo tempo. In vecchiaia rileggeva le vite dei grandi artisti, Euripide meglio di Sofocle, Borromini piuttosto di Bernini, Goya anziché Picasso. Sorrideva della sua e loro temporanea svalutazione, e rideva fino alle lacrime delle infelici partecipazioni dell’omologo greco, italiano, spagnolo ai concorsi ateniesi, romani, madrileni.

Commenti?
haiku rimati : La serpe menta
di fulmini , Mon 25 December 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


La serpe menta
vaga lenta saltella
la raganella.

Commenti?
dizionario sito : peccato e bugie
di fulmini , Sat 23 December 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Non è sempre peccato dire bugie, è sempre peccato costringere a dire bugie.

Commenti?
racconti di poche parole : il colombo bianco
di fulmini , Fri 22 December 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Nella casa sui monti Sabatini, da un lato il lago di Bracciano e il Tirreno, dall’altro la vallata di Sutri e l’Appennino, allevavo colombi. All’inizio di colore blu, viola, terra variamente bruciata, grigio, ero riuscito infine aggiungendo e incrociando a ottenere covate di colombi quasi bianchi. Un giorno fra i tanti ne individuo uno, più grande, più elegante, più bello, perfettamente bianco. Come volava tracciando traiettorie ampie e solitarie nel cielo della terra e dell’acqua! Ci tenevamo d’occhio, discretamente. Anche in questo era diverso dagli altri: non s’intimoriva, e non s’allontanava quando gli capitavo vicino. Un pomeriggio - era giovanissimo ancora - stavo seduto accanto al tavolo sotto la quercia che fiancheggiava la casa. Eccolo il colombo disegnare le sue figure, leggero, veloce, allegro, in alto e d’intorno, fino a stordirmi, e poi planare e posarsi a un palmo dalla mia mano stesa sul marmo. Mi guarda, piega l'ala, vi poggia la testa, e come addormentandosi muore.

Commenti?
racconti di poche parole : il pastello
di fulmini , Thu 21 December 2006 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Era un pastello verde scuro foglia di mandarino. Inizio a temperarlo, ma la mina resta incastrata nel temperalapis, fra la lamella e l’imbuto. Con la punta del compasso la scastro e riprovo. La mina si spezza e rispezza ancora e ancora, rallento e accelero le rotazioni con la destra e la sinistra, mi fermo, ritento, fino alla fine del pastello. Raccolgo i rocchi smozzati e i coriandoli zigzagati e li lancio nel camino. Tra le fiamme, per un lampo di secondi, sale una lingua verde foglia di mandarino, ma il verde chiaro dell’altra faccia della foglia.

Commenti?
(sfoglia) « 1 ... 898 899 900 (901) 902 903 904 ... 919 » (sfoglia)