Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

(sfoglia) « 1 ... 884 885 886 (887) 888 889 890 891 » (sfoglia)
racconti di racconti : Orlando e Luisella
di fulmini , Sat 30 September 2006 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Orlando e Luisella (che si sono amati a prima vista e non si perdono d’occhio dopo quarant’anni di matrimonio) raccontano la visita di New York e del salto “Luisella-Orlando”. Dopo molti faticosi tentativi (le biglietterie automatiche nordamericane preferiscono la moneta minuta e negano il resto dovuto) riescono a fare due biglietti… in uno. Orlando infila una prima volta il biglietto nella vidimatrice, la barra s’alza, Luisella passa, l’infila una seconda, la barra niente. Arriva il metrò, Luisella gli intima di saltare, Orlando esegue un perfetto volteggio, s’infilano allegri nella carrozza, si guardano ancora una volta.

Commenti?
racconti di racconti : Maurizio
di fulmini , Fri 29 September 2006 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

L’omone fruttivendolo di via dei Santi Quattro a Roma (che sta come un mercoledì tra il Celio e San Clemente) vende e parla, racconta generosamente di sé e dei suoi familiari. Ieri mi ha regalato la concezione dell’essere umano secondo sua nonna, romana de Roma. “L’omo è fatto da due parti, metà è la parte bbona, metà la cattiva. La prova provata? Se fai na stronzata, la parte cattiva te giustifica: “non l’hai fatto pe’ cattiveria, l’hai fatto pe’ distrazione, pe’ confusione.” “None! L’hai fatto perché sei cattivo, pe’ metà s’intende, e nun dì stronzate!”

Commenti?
dizionario sito : Leonardo, Machiavelli, Ariosto
di fulmini , Thu 28 September 2006 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Un esperto francese crede di aver svelato “il mistero” del sorriso della Gioconda avendo rivelato (ai raggi X) il corpetto di garza indossato dalla modella di Leonardo (indumento a quel tempo usuale per le partorienti). Beata ingenuità dei positivisti! Non importa loro che il sorriso di Leonardo (riflesso nella Gioconda), il sorriso di Machiavelli (rifratto nel Principe), il sorriso di Ariosto (riverberato nell’Orlando Furioso), siano sorrisi di liberazione dal mondo di mezzo, dal mondo dei terrori teologici, liberazione preoccupata dal mondo moderno, dal mondo dei terrori tecnologici. “Fatti, non parole!” – ripetono i nipotini del segretario di Saint-Simon. Il fatto è che bisognerebbe spiegare – con le parole – cos’è un ritratto, chi è un ritrattista, e chi e cosa ritrae ritraendo… Borges, perdonali, non sanno quello che fanno.

Commenti?
dizionario sito : buono e bello
di fulmini , Wed 27 September 2006 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Grazie a Sofia, che l’ha scoperta e comprata in una festa di “Liberazione”, ho trovato e letto una buona rivista: “L’ateo” – bimestrale dell’UAAR (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionali). Trovatela, compratela, leggetela: è piena di buoni articoli. Questo che precede è l’apprezzamento – e questa che segue è la critica.

Il titolo del numero 5/2006 (46) suona “Il relativismo è una cosa seria”. D’accordo, chi dice diversamente non testimonia la verità, ma non è una cosa seriosa, cari atei e agnostici associati! Le riviste devono essere non solo buone, ma anche belle. Se proprio non volete emulare la Chiesa Cattolica nella sua sapiente magnificenza, nella sua splendida avvenenza – i suoi rituali, le sue scenografie, i suoi costumi - imparate almeno da Gesù di Nazareth: uomo di immensa autorevolezza fisica, uno che ha iniziato portando via i discepoli ad un Giovanni il Battista ostentatamente coperto di stracci e che quando, ha dovuto chiudere la partita, ha organizzato un trionfo sonoro, una festa visiva, ed ha voluto per sé il vestito più bello, senza cuciture. Sto parlando della necessità della bellezza, della triste lunghezza degli articoli, della modestia della composizione tipografica, della funerea grafica (la maggior parte delle vignette sono di dubbio gusto quanto al contenuto e di pessimo gusto quanto alla forma). Voi mi direte che queste sono cose marginali, inessenziali. Non è vero. Non si vive si solo pane.

Commenti?
racconti di racconti : Francesco e Anna
di fulmini , Tue 26 September 2006 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Francesco e Anna (cinquantenni molto simpatici e molto sposati) l’altro ieri hanno incontrato un napoletano, ma troppe volte lungo la stessa strada. Passeggiavano lungo una grande e centrale strada di Napoli, finché si sono resi conto di aver già visto quella faccia troppe volte. Non passano molti passi e il napoletano completo di faccia s’avvicina chiedendo l’ora – per controllare se lui o lei tenessero un rolex da rapinare. Francesco e Anna – ostentando gli orologi qualsiasi: “Le quattro”. “Arriverci”. Addio, Napoli.

Commenti?
(sfoglia) « 1 ... 884 885 886 (887) 888 889 890 891 » (sfoglia)