Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

(sfoglia) « 1 ... 834 835 836 (837) 838 839 840 ... 943 » (sfoglia)
il crogiolo : euro e dollaro come monete di riserva internazionale (2)
di mariopennetta , Tue 22 January 2008 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Nel post precedente abbiamo sostenuto che l’euro progressivamente affiancherà il dollaro come moneta di riserva internazionale, in quanto gli investitori istituzionali e le banche centrali hanno fiducia nella Banca Centrale Europea (BCE), nel suo Statuto che prevede come compito principale la salvaguardia della stabilità della moneta.

Leggi tutto... | Commenti?
economia di solidarietà : il giusto prezzo
di luisrazeto , Mon 21 January 2008 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


[fulmini – Istanbul, Ragazzino turco al Gran Bazar, 16 gennaio 2008]

Nasce oggi una rubrica aperiodica dal titolo 'economia di solidarietà'. Il suo autore è Luis Razeto M., amico del cuore e complice intellettuale: ciò che ho scritto intorno a Gramsci ed a Gesù sul blog-rivista è originato da una ricerca comune.

Pubblico il primo post di Luis nel suo spagnolo originario, non essendo in condizione di farne un’ottima traduzione, ma anche per incontrare tra i lettori chi è capace di tanto. Fra le traduzioni che mi giungeranno (lexandra@libero.it) pubblicherò la più “precisa”, per dirla con Venises. (1) Intanto, questo testo lo si può leggere in spagnolo, e ricavarne una prima impressione. Non è un testo breve. Preferisco testi brevi nel blog-rivista, ma a qualcosa servono pure le eccezioni, no?

Fulmini

(1) E' giunta già - a due ore di distanza dalla pubblicazione del post in spagnolo- una sua buona traduzione in italiano, opera di un generoso coautore. La pubblico senz'altro, di seguito al testo in spagnolo.



APORTES A LA REFLEXIÓN SOBRE "PRECIO JUSTO".

Hay un enfoque –que llamaremos economicista- que sostiene que los precios de los bienes y servicios, así como el de los factores productivos, son fijados por el mercado, en forma automática, independientemente de la voluntad de las personas, en base a leyes objetivas entre las cuáles son determinantes las de oferta y demanda, la eficiencia y la competencia. Productores, consumidores, comerciantes, intermediarios, todos buscan maximizar su propia utilidad, y en consecuencia el mercado en que participan todos, le pone a cada uno los límites a su ambición y a sus posibilidades de beneficiarse de más altos o menores precios de aquello (productos, trabajo, dinero, etc.) que venden y compran. El productor que quiera cobrar precios mayores que la competencia será castigado por los consumidores, será desplazado del mercado, o tendrá que aceptar espacios reducidos de mercado para su producción.

Leggi tutto... | 1 commento
briciole musicali : Biagio Marini & Stefano Landi
di venises , Mon 21 January 2008 2:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  



Uno fra i nostri autori preferiti: Biagio Marini (Brescia 1594-Venezia 1663)
Ascoltate quello che dicevano di lui: “Meraviglia d’Europa anzi del Mondo verrete à udir, un canto d’un Marino Orfeo novello, al primo non secondo” (Del Signor Francesco Precordi L’Inscrutabile. Accademico Acculto (Brescia)”.
Nato a Brescia, il suo destino fu segnato dalla basilica di San Marco in Venezia, della quale divenne violinista all’età di diciotto anni sotto la direzione di Monteverdi - prima di tornare a Brescia e poi a Parma. Dal 1623 fu per un lungo periodo in Germania, prima al servizio del Duca di Neuburg e poi a Dusselford, quindi tornò a Venezia. Introdusse novità importanti nella tecnica del violino quali il tremolo (invenzione generalmente accreditata a Monteverdi ma introdotta da Marini otto anni prima) e la legatura, mutuate dalla musica vocale; introdusse inoltre, primo in Italia, la scordatura e l'uso della doppia corda.
L’opera Le Lagrime d’Erminia (1618), un esempio raffinato e commovente di lamento monodico, è considerato da molti il suo capolavoro: noi siamo fra quelli che pensano che il suo capolavoro porti invece la data del 1629 e sia appunto una sonata per violino appartenente all’opera VIII, quella dall’autore denominata ‘Curiose et Moderne Inventioni’ (ci torneremo).
Oggi facciamo la sua conoscenza ascoltando tre pezzi in successione: ‘Corrente Seconda’, quindi ‘Romanesca’, seguita da ‘Passacaglia a tre’.


Leggi tutto... | 3 commenti
eyes wide open : 7 - Fabio Benincasa, Barbarossa contro Ivan il Terribile: come (non) fare una fiction
di fabiobenincasa , Sun 20 January 2008 5:50
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


Gli eventi degli ultimi giorni ci hanno informato su come siano scelti i temi per produrre una fiction Rai. I politici telefonano e ordinano, come fosse una pizza, una fiction su Padre Pio, su Di Vittorio o su Barbarossa, convinti che chi le vede si butterà al centro, a destra, a sinistra secondo il tema trattato. Probabilmente questa ingenuità non contribuisce alla profondità dell’operazione, ma l’usuale mediocrità del risultato sarà solo colpa dell’oppressività della committenza? Io penso proprio di no. La pochezza della produzione nostrana (Rai e Mediaset) forse è amplificata dalla lottizzazione politica, ma trova le sue radici in una concezione del mezzo vecchia e un po’ confusa che alligna tra le fila dei televisivi prima che fra quelle dei politici.

Leggi tutto... | Commenti?
profili : 5 - La sera prima (accelerazioni temporali)
di Anonimo , Sat 19 January 2008 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Ernesto non ancora trentenne era caduto e non s’era più rialzato durante un partita di calcio a cinque: infarto. Giovanni aveva rimandato la data della tesi, era la quinta volta; si poteva presumere che ne sarebbero seguiti altri innumerevoli rinvii e scuse stucchevoli. Alfredo ormai si stava tristemente accomiatando anche dagli ultimi capelli e non gli era rimasta che l’acqua benedetta per cercare di trattenerli. Vizzini stava al telefono e proponeva offerte favolose invece Patrizio aveva trovato un lavoro che, gli avevano promesso, gli sarebbe durato tutta la vita. Maurizio stava compilando la lista di nozze; il venerdì si sarebbero visti per l’addio al celibato; tutti, naturalmente tranne Ernesto. Nadia non lo guardava già più come prima ma era emozionata pensando al vestito, e agli invitati. Che gli avesse telefonato era un segreto destinato a rimanere tale. Gli aveva raccontato delle sue ansie e dei suoi dubbi. Lui aveva cercato di tranquillizzarla e le aveva detto che all’ultimo era sempre così. Non che lo sapesse per certo ma era l’unica cosa che lei volesse sentire. Aveva dovuto prometterle che niente sarebbe cambiato. Passò in rassegna tutti i volti degli amici e si chiese se fosse veramente vero che avevano trent'anni.

Commenti?
(sfoglia) « 1 ... 834 835 836 (837) 838 839 840 ... 943 » (sfoglia)