Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

(sfoglia) « 1 ... 831 832 833 (834) 835 836 837 ... 896 » (sfoglia)
il legame : En voyage / In viaggio
di venises , Tue 11 September 2007 12:10
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Tu as dit: “J’ irai par une autre terre, j’irai par une autre mer.
Il y aura bien une ville, meilleure que celle-ci, où chaque effort que je fais est condamné d’avance;
et mon coeur – tel un mort- y gît enseveli”
Tu ne trouveras pas d’autres lieux, tu ne trouveras pas d’autres mers.
La ville te suivra partout. Tu traîneras dans les mêmes rues.
Parce qu’en ruinant ta vie dans ce coin perdu
Tu l’as gâchée sur toute la terre.
Alessandro

Dans aucune partie du monde je n’arrive à trouver ma maison
Je m’en détache toujours étrangère
Lucie

Et si tu ne peux pas mener la vie que tu veux
Essaie au moins de faire en sorte, autant
que possible: de ne pas la gâcher
Dans trop de discours…
Ne la galvaude pas en la traînant partout et en l’exposant
à l’inanité quotidienne
Alessandro

Leggi tutto... | Commenti?
prove di discussione : brillantezza a tutti i costi
di fulmini , Tue 11 September 2007 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Beppe Severgnini mi stucca. Saltuariamente leggo uno dei suoi libri, che solitamente trovo nelle case di amici ospitanti (Severgnini scrive direttamente best sellers), raramente però fino in fondo, da copertina a copertina. Perché questo regolarmente accada – solamente ad un certo punto, sia chiaro, poi che normalmente fino ad un certo punto mi divertono – l’ho capito finalmente oggi leggendo (non completamente, appunto) L’italiano. Lezioni semiserie, Rizzoli, 2007.

Leggi tutto... | Commenti?
lo spacco : insulti e morali 10
di umit , Mon 10 September 2007 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

I ciprioti di lingua turca si trovano da trentaquattro anni tra l’incudine (i turchi invasori della parte Nord di Cipro) e il martello (i ciprioti di lingua greca). E’ il destino delle minoranze al quadrato. Mentre si discute a quali condizioni far entrare la Turchia nell’Unione Europea, e la Turchia si allontana dall’Europa (vedi esito delle recenti elezioni politiche e presidenziali), e la divisione di Cipro in una zona di influenza turca ed una zona di influenza greca persiste, noi abbiamo fatto entrare da tempo e senza condizioni il nostro grande amico pittore e poeta Umit Inatci in questo blog-rivista dell’amicizia e della discussione. Siamo al post numero 10 della sua rubrica 'lo spacco'
Umit è nato ed ha studiato nella parte oggi greco-cipriota di Cipro, a Limassol, e vive e lavora nella parte turco-cipriota di Cipro, a Famagosta.



insulti e morali 10

un profilo scolpito da un raggio di sole le sue labbra profumano di giorno un tiepido giallo accarezza le sue guance lei é indifferente le mie mani mi amano il mio cuore accelera le curve dell’impossibilità serpeggiano dolcemente nelle prodigiose vie dei desideri imprevisti mi innamoro di una donna ombra di calcolabile eternità sulle sue mammelle di marmo le colombe cacano lei senza respiro senza lamento una bellezza maledetta pietrificata si spoglia e si veste le stagioni lei non é venere ed io non sono pigmaglione comunque dunque stasera non piove ma il cielo é agitato nuvoloso goloso di accarezze

Commenti?
agathotopia : Gelosia
di unviaggiatore , Fri 7 September 2007 12:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Lo aveva detto alle sue amiche, confidenze fra donne, suo marito era senza motivo gelosissimo. Lui lo aveva saputo ed era diventato ancora più sospettoso.
Di notte lei parlava nel sonno, lui faceva finta di dormire e restava in attesa ad ascoltare.
Roso dalla gelosia cominciò a bere. Qualcuno gli disse che quelli che parlano nel sonno rispondono alle domande. Lei rispondeva con voce confusa, poi nel tempo sempre più chiara. Finalmente avrebbe saputo. Lui beveva sempre di più, lei continuava a parlare, finalmente disse tutto, parlava, parlava e lui russava, russava.

Commenti?
fratelli alberi : arancio-metafora
di fulmini , Thu 6 September 2007 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Affermazione. Ci sono alberi - sineddoche (la parte per il tutto, come la palma) e alberi - metafora (questo e quello, come l’arancio).

Chiarimento. Se io dico “quell’uomo è un insetto”, dico che è uomo ed è insetto, questo e quello, è due - tutti e due ciascuno per conto suo. “Nel destarsi, un mattino, da sogni inquieti, Gregorio Samsa si trovò trasformato, nel suo letto, in un enorme insetto.” – scrive Franz Kafka all’inizio della ‘Metamorfosi’. Kafka è scrittore metaforico e ci dice che nel letto di Gregorio stanno in due, un uomo e un insetto.

Leggi tutto... | Commenti?
(sfoglia) « 1 ... 831 832 833 (834) 835 836 837 ... 896 » (sfoglia)