Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

(sfoglia) « 1 ... 771 772 773 (774) 775 776 777 ... 809 » (sfoglia)
poesie su commissione : Stringo
di fulmini , Thu 26 April 2007 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Stringo in mano ogni giorno
il libro degli eventi disumani
del mio Secolo desistito
da ogni speranza già prima di finire
sottosegnato Breve.

Leggo girando tutt’intorno
l’occhio ferito dagli umani
e da un cielo impietrito
che non sa come io non so morire
né sciogliersi in neve.

Commenti?
dizionario sito : legame
di fulmini , Wed 25 April 2007 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Quando ho sfogliato in libreria questo libro di Vittorino Andreoli - La vita digitale (Rizzoli 2007), ed ho intravisto il capitolo 'I LEGAMI UMANI', ho pensato al titolo scelto da Venises per la sua rubrica bilingue (IL LEGAME), l’ho comprato e l’ho trascinato nella mia tana, a leggerlo in santa pace come uno scoiattolo rosicchia una castagna.
Il capitolo in questione, e l’altro sul TEMPO REALE, sono per me il meglio di questo libro appassionato e letterato, interdisciplinare (Andreoli è psichiatra di professione ma ha navigato e pescato in diverse scienze umane) e oracolare – ma il libro tutto intero (centrato sul rapporto dell’essere umano con il cellulare) merita d’essere letto e meditato.

Come? Cosa intende per “legame” Andreoli? “Il legame è parte costitutiva dell’essere, è la modalità per dare certezza, per sanare il terrore del nulla, del vuoto che ci circonda. E’ la risposta al grido di chi, non trovando nessuno, chiama l’altro. Lo esprime in tutta la sua drammaticità Edvard Munch nel più famoso dei suoi dipinti – “L’urlo”. Da quella bocca esce un suono tragico che mette in movimento il volto ma anche il mondo e nessuno sente, poiché l’uomo è solo.”



Sono in parte d’accordo con lo psichiatra ispirato e multiforme, eppure vorrei dare una coloritura allegra ed una forma erotica al suo dire, riferendomi alla tavolozza di Herni Matisse e alla figurazione del suo quadro “Joie de vivre”.

Perché secondo me non è tanto il “terrore del vuoto” quanto “l’amore del pieno” che spinge un essere umano a legarsi ad un altro essere umano. L’amore fraterno. Quell’amore che Gesù di Nazareth ha partecipato a costruire in maniera decisiva, fino a preferire d’essere chiamato “Figlio dell’Uomo” piuttosto che “Figlio di Dio”. In quanto figli di Dio siamo soltanto uguali - in quanto figli dell’Uomo siamo finalmente fratelli, Caino compreso.



Chissà cosa ne pensa Venises di tutto questo, chissà cosa ne pensi tu – gusti espressionisti o classicisti a parte, naturalmente.

Commenti?
prove di discussione : il Partito Melograno
di fulmini , Fri 20 April 2007 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Il Partito democratico, riformista, progressista… Dio solo sa (o chi per lui) quale sarà l’aggettivo che seguirà il sostantivo.

Ma quale che sia l’aggettivo, in ultima analisi decisivo è e sarà il sostantivo. Di tutte le riforme che l’Unione dovrà presto prestissimo realizzare, l’auto-riforma del linguaggio parlato e scritto è la riforma delle riforme. Beato il paese che può fare a meno degli aggettivi. Sì, perché, nel caso nostro, la questione decisiva è la questione sostantiva, è la riforma del sostantivo, insomma la riforma del Partito. I partiti politici sono in crisi, nel senso che (da almeno quattro decenni) non sono più il motore della elaborazione delle grandi idee, grandi in quanto attuabili, e della formazione di capaci dirigenti, capaci in quanto atti ad attuarle.

"Le idee sono grandi in quanto sono attuabili, cioè in quanto rendono chiaro un rapporto reale che è immanente nella situazione e lo rendono chiaro in quanto mostrano concretamente il processo di atti attraverso cui una volontà collettiva organizzata porta alla luce quel rapporto (lo crea) o portatolo alla luce lo distrugge, sostituendolo." (Antonio Gramsci, Quaderno 8)

Per ciò, fulmini e saette, ecco il nome augurale: il Partito Melograno. Il partito doppiamente sostantivo. Non bastano più gli alberi, e neppure i fiori, è l’ora dei frutti. Il melograno: per gli antichi e per i moderni simbolo di fertilità e frutto commestibile la cui corteccia ha azione potentemente astringente e vermifuga."

Commenti?
racconti di poche parole : Un senso di fastidio
di fulmini , Thu 19 April 2007 12:40
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Non era tanto perché era, era stata, sua, Penelope. Era l'assedio che lo disturbava, dei pretendenti. Gli ricordava troppo l'altro assedio, tanti mosconi intorno a una ferita.
"Fece quello che si doveva fare,
Ulisse, e si rimise in mare."

Commenti?
lo spacco : insulti e morali 1
di umit , Wed 18 April 2007 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Ümit Ýnatçý, cipriota di lingua turca, è l'autore della rubrica bilingue 'lo spacco'.

HAKARETLER VE MORALLER
2.
topla kendini tek gövdeye gel felakentinden yeniden dog kendi ben’ine dön ben öteki’den baska kim olabilirsin sen

INSULTI E MORALI
2.
raccogli ti raduna ti rinasci dalla tua calamita converti ti nell’io l’io non sei che l’altro

Commenti?
(sfoglia) « 1 ... 771 772 773 (774) 775 776 777 ... 809 » (sfoglia)