Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

leOpereeiGiorni : Juan, Eftimios, Umit
di fulmini , Wed 26 March 2008 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Ho visitato (con AlfaZita, la complice) la presente mostra delle opere di Juan Miró nel Palazzo dei Diamanti di Ferrara, rimanendo incerto dall’inizio alla fine se mi trovavo e mi perdevo nel giardino dell’Eden o in un teatro di Guerra - tanto meraviglioso e terribile era ciò che vedevano i miei-nostri occhi stupefatti.




Miró ha dipinto per tutta la vita “il sogno e l’incubo di una cosa”, senza sostare due momenti lungo il sentiero appena scoperto, senza dormire due notti dentro la casa appena costruita, inesausto e creativo fino ai suoi adolescenti novantanni.

Il modo di Juan di combinare il nostro mondo terrestre e celeste e il suo inconscio inquietante e gioioso può essere liberamente associato (come punto di partenza: ogni artista è unico per definizione) al modo di Eftimios

Eftimios

e di Umit

Umit

amici-coautori del sito-rivista.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 26/3/2008 9:57  Aggiornato: 26/3/2008 9:57
Io vi aspetto qui : www.bcn.fjmiro.es/


-... giusto dietro casa mia, un luogo straordinario con vista mozzafiato sul Mediterraneo ... nonostante il desolante contesto urbano contemporaneo!


Un saluto dalla Spagna.
SdS
Inviato: 26/3/2008 9:59  Aggiornato: 26/3/2008 9:59
Oops!
Intendevo indicarvi la fondazione di Mallorca : http://miro.palmademallorca.es/espanol/index.htm

SdS
Inviato: 26/3/2008 10:06  Aggiornato: 26/3/2008 20:54
Grazie del commento festoso e invitante, SdS

Perché non ti iscrivi al sito-rivista? Cosí potrai firmare i tuoi commenti, e vedere-sentire (in Videoteca) "Vita breve di Eftimios".

Un fuerte abrazo da Fulmini
Inviato: 26/3/2008 14:07  Aggiornato: 26/3/2008 14:07
innanzitutto l'accento del verbo essere come copula è grave. Ed è grve anche associare i morti - che non possono rispondere, che subiscono il martiriosantificante, ai vivi che ancora possono replicare con opere. Ci sono i vivi a parlare, a vivere e a esistere. Evviva la vita. Sia resa lode, per una volta, mirabilmente, a chi ha deciso di vivere. Imperfetto, in fieri, senza la cesura ieratica della voce che dice "mai più". Pietà, laica.
Inviato: 26/3/2008 15:25  Aggiornato: 26/3/2008 15:26
Autore: fulmini

al commentatore/commentatrice anonimo/a delle 13.07 che si rivolge a me con "innanzitutto"

Hai ragione riguardo l'accento che metto sulla 'e' intesa come terza persona singolare del presente indicativo del verbo 'essere' - scrivo 'é' per via della tastiera, che non conosco ancora bene.

Il resto non l'ho capito, intendo il seguito del tuo commento: spiegati meglio, calmati un po', e firma.