Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

Gramsci : condizioni e iniziative
di fulmini , Wed 17 October 2007 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

(Roma, Interno Giorno, ora di pranzo di mercoledì 17 ottobre 2007)

Dialogo tra una figlia e un papà

papà
Come va lo studio di Patologia generale?

figlia
Bene. Sai cosa ho scoperto oggi, leggendo il libro? Che il DNA contiene solo l’un per cento di geni codificanti, e il resto contiene, almeno in parte, un complesso sistema per l’organizzazione e la regolazione nel tempo, nella quantità e nello spazio dei geni codificanti.

papà: Uhm… E cosa ti sorprende?

figlia: La proporzione, anzi la sproporzione.

papà
Sai qual è una delle maggiori scoperte di Gramsci?

figlia
Non proprio. Quale?

papà
Ha scoperto che i rapporti tra quello che Marx chiamava ‘struttura’ e quello che chiamava ‘sovrastruttura’, che lui, Gramsci chiamava più precisamente ‘condizioni’ e ‘iniziative’, sono organizzati e regolati dagli intellettuali.

figlia
Gli intellettuali? Capisco… Ma gli intellettuali sono pochi rispetto al resto della popolazione.

papà
No. Sono la maggior parte. Gramsci intendeva per ‘intellettuali’ tutti coloro che svolgono funzioni di organizzazione e regolazione della società – non solo i grandi intellettuali, dunque, ma anche i piccoli e medi, dal caporale, al sergente, al tenente, al colonnello, al generale, al capo di Stato Maggiore - parlando in termini militari, e dall’operatore sanitario al medico luminare, dall’assistente di laboratorio allo scienziato sperimentatore, dal trovarobe volontario al regista demiurgo, dall’ultimo usciere al primo ministro, dal minimo chierichetto al teologo massimo…

figlia
Ah…

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti