Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

il legame : Darwin, Mozart et 'Così Fan Tutte'
di venises , Mon 27 August 2007 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Ainsi croient-ils tous

Et si Darwin avait été un musicien?
Comment aurait-il composé, lui, ‘Cosi Fan Tutte’? Au hasard? Une note après l'autre, jusqu’à trouver la combinaison gagnante?

Mozart non: examinons par exemple la structure du duo: ‘Fra gli amplessi’.
C'est au moment où Fiordiligi, la plus noble des femmes, cède - malgré elle - à l'amour. Elle est promise à un autre, elle voudrait résister, mais n’y arrive pas: L’« Amour qui force tout aimé à aimer en retour ». Voilà ce que Mozart se trouve à décrire dans ce passage.

Et comment le fait-il? Premier choix, le seul juste, inévitable: ça sera un duo.
Le duo, évidemment, vient à la fin quand Ferrando et Fiordiligi seront finalement unis, quand il deviendra approprié et nécessaire pour rendre musicalement leur union. L'abord est donc clair. Comment y arrive-t-on? Certes pas en vagabondant: suivons Mozart.

Au début Fiordiligi est seule, elle croit bientôt rencontrer son fiancé, la musique est sereine, joyeuse. Soudain, Ferrando paraît: le coeur de Fiordiligi sursaute (‘Son tradita!’), la musique avec lui; le tempo doit changer et de fait, il change: Allegretto.

Les deux personnages s’affrontent – un coup lui, un coup elle. Les textes se succèdent, la musique non, celle-ci se détache du texte et suit Fiordiligi, pendant tout l'aria elle décrira constamment ce qui se passe dans le coeur de Fiordiligi.

C'est le moment des émotions fortes, la musique en suit l’intensité; sa détermination à lui qui fait brèche dans son coeur à elle, qui finit par vaciller: c’est bien réfléchi, on ne cède pas d’un coup.
Fiordiligi lutte contre elle-même. Pour ce passage (‘incomincia a vacillar’), Mozart ébauche un duo, tout de suite abandonné (un duo à peine ébauché: la forme musicale choisie pour exprimer l'hésitation d'une âme à se joindre à une autre. Pouvait-on se passer d’un duo juste ébauché? Aurait-ce encore été beau?).
Ferrando s'aperçoit qu'elle a vacillé et maintenant il choisit la tendresse; il faut que le tempo change à nouveau (Larghetto): nous écoutons ses mots à lui à travers son coeur à elle.

Enfin, après un dernier cri (‘Crudel’), elle capitule dans un murmure (‘hai vinto !’); cri et murmure juste séparés par un instant de suspension. C'est le passage crucial: annoncé et accompagné par une seule note, avant que ses forces ne l’abandonnent complètement.

Maintenant les deux personnages forment un couple, ils sont unis: et le tempo, donc, doit à nouveau changer (Andante), nous sommes arrivés au duo final (‘Abbracciamoci o Caro bene’), cette fois-ci joyeux et complètement développé. CQFD.

Alors, s’agit-il seulement d’une belle musique, composée par Mozart en suivant son inspiration? Croyez-vous aussi que l'art soit une expression sans direction, un langage sans syntaxe?
Darwin disait que la vie est seulement une loterie pour vagabonds. Lui, ‘Così Fan Tutte’ l'aurait composé en essayant et en réessayant toutes les combinaisons possibles de toutes les musiques possibles.
En faisant ainsi, cependant, il n'aurait jamais trouvé le chef-d'oeuvre.








Così credon tutti
(ovvero: Darwin e Mozart)

E se Darwin fosse stato un musicista?
Come avrebbe composto, lui, ‘Cosi Fan Tutte’ ? A casaccio?
Una nota dopo l’altra, sino a trovare la combinazione vincente?

Mozart no: esaminiamo per esempio la struttura del duetto: ‘Fra gli amplessi’.
È il momento in cui Fiordiligi, la più nobile delle donne, cede all’amore, suo malgrado.
È promessa ad un altro, vorrebbe resistere, non riesce: ‘Amor che a nullo amato amar perdona’. Questo ciò che Mozart si trova a descrivere in questo brano.

E come lo fa? Prima scelta, la sola giusta, inevitabile: sarà un duetto.
Ovviamente, il duetto è alla fine, quando Ferrando e Fiordiligi saranno infine uniti, quando appunto sarà appropriato e necessario per rendere musicalmente la loro unione.
L’approdo è dunque chiaro. Come ci si arriva? Non certo vagabondando: seguiamo Mozart.

Dapprima Fiordiligi è sola, crede di incontrare presto il suo promesso, la musica è serena, gioiosa. Di colpo compare Ferrando: il cuore di Fiordiligi sussulta, (‘Son tradita!’) la musica pure; il tempo deve cambiare ed infatti cambia : Allegretto.

I due si affrontano – un colpo lui, uno lei. I testi si alternano, la musica no, questa si separa dal testo e segue Fiordiligi, per tutta l’aria descriverà costantemente solo ciò che succede nel cuore di lei (la musica accompagna l'azione "in soggettiva").

È il momento delle emozioni forti, la musica ne segue l’incalzare; la determinazione di lui fa breccia nel cuore di lei, che vacilla: è giusto, non si cede di colpo. Fiordiligi lotta contro se stessa. Per questo passaggio (‘incomincia a vacillar’), Mozart abbozza un duetto, poi subito abbandonato (un duetto abbozzato: la forma musicale scelta per esprimere l’esitazione di un’anima a congiungersi ad un’altra. Poteva non esserci, un duetto abbozzato? Sarebbe stato ancora bello?)
Ferrando si accorge che ella ha vacillato e ora sceglie la tenerezza; il tempo deve nuovamente cambiare (Larghetto): ascoltiamo le parole di lui attraverso il cuore di lei.

Infine, dopo un ultimo urlo (‘Crudel’), lei capitola in un sussurro (‘hai vinto !’); urlo e sussurro separati da un istante di sospensione. È il passaggio cruciale: annunciato e accompagnato da una sola nota, prima che le forze l’abbandonino completamente.

Ora i due sono una coppia, sono uniti: e il tempo, quindi, cambia nuovamente (Andante), siamo arrivati al duetto finale (‘Abbracciamoci o Caro bene’), stavolta gioioso e pienamente sviluppato. QED.

Allora, solo un bella musica, che Mozart avrebbe composto seguendo l’ispirazione ?
Credete anche voi che l’arte sia espressione senza direzione, un linguaggio senza sintassi ?
Diceva Darwin che la vita è solo una lotteria per vagabondi. Lui ‘Così Fan Tutte’ l’avrebbe composta provando e riprovando tutte le combinazioni possibili di tutte le musiche possibili.
Così facendo, però, non avrebbe mai trovato il capolavoro.



[La trama di ‘Così Fan Tutte’ (libretto di Lorenzo Da Ponte ispirato a Beaumarchais) è semplice.
Un vecchio cinico (Don Alfonso) scommette contro due giovani ufficiali (Guglielmo e Ferrando) che le loro fidanzate non saranno loro fedeli. Così concordano di simulare una finta partenza per il fronte e lasciano sole le due donne. Agli ordini di quello i due giovani, camuffando il loro aspetto, dovranno ciascuno provare a sedurre la fidanzata dell’altro.
Per tutto il primo atto le donne resistono ai corteggiamenti dei due.
Qui siamo ormai giunti alla seconda metà del secondo atto.
Ferrando ha appena visto la propria fidanzata gettarsi nelle braccia di Guglielmo ed è disperato. Guglielmo invece è trionfante, perché la sua Fiordiligi ancora una volta gli è restata fedele. Don Alfonso li ammonisce entrambi: non è ancora finita, questo non è che il principio.
Nel frattempo le sorelle sono in preda a stati d’animo opposti: Dorabella è tutta presa dal suo nuovo amore, mentre Fiordiligi, pur turbata dalle avances del suo corteggiatore (Ferrando), è determinata a non cedere. Ella propone che le sorelle vestano entrambe degli abiti militari e vadano a ricongiungersi ai loro fidanzati al fronte.
La scena ‘Fra gli Amplessi’ inizia qui, con Fiordiligi sola in giardino, che indossa abiti militari con tanto di spada (Ferrando farà riferimento alla spada nel corso dell’Aria) e che sogna di apparire presto, così vestita, dinanzi al suo amato Guglielmo (il quale la osserva di nascosto insieme a Don Alfonso). In quel momento appare di sorpresa Ferrando, l’amore tentatore. L’Aria, un duetto, inizia con Fiordiligi sola in scena].


Confronta quest'Aria con l'Aria "Là ci darem la mano" dal Don Giovanni.
O con Se Fiato in Corpo Avete dal Matrimonio Segreto di Domenico Cimarosa.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti