Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

dizionario sito : rete paradisiaca
di fulmini , Mon 29 October 2007 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

la rete paradisiaca
Molti mi domandano come sarà il Mondo Nuovo. Come sarà il Paradiso in Terra. Come riusciremo e quando, facendo insieme, a superare il Vecchio Mondo dei partiti politici e degli stati nazionali, il vecchio che muore afferrando il vivo.

Ebbene, sono lieto di darvi la Buona Notizia che il Mondo Nuovo è già qui, come il Regno dei Cieli. Se ricordate, se ricordi tu che mi leggi, l’avevo preannunciata parlando di Louis Althusser l’otto dicembre 2006 [http://fulmini.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1277544]


“L’ultima volta che venne in Italia, Louis Althusser, fu per partecipare ad un seminario sulla Comune di Parigi che avevo organizzato nella città di Terni. In pubblico affermò: “Il comunismo è già qui e adesso. Quei ragazzi che giocano al sole (e puntò l'indice oltre la finestra) e noi che discutiamo all’ombra (e ci raccolse in un cerchio), allegramente in assenza di rapporti mercantili, non siamo già isole di comunismo?” In privato sussurrò: “Machiavelli era così (e sollevò la mano piegata a tettuccio finché poteva), Marx così… (e l’abbassò sotto il tavolo, invertendone l’angolo con l’avambraccio)". Un pugno di giorni dopo soffocò distrattamente la moglie comunista. Morì prima d’invecchiare Louis, finito di scrivere L’avenir dure longtemps, quel libro che inizia con la parola “probabilmente” e finisce con la parola “vivere”.”

Ebbene, noi non moriremo, prima d’invecchiare, prima di aver contribuito a far crescere fino alla bella giovinezza quell’embrione di Mondo Nuovo costituito dalla rete di associazioni sportive, politiche, sociali, religiose, culturali che pullulano, germinano, fioriscono nella nostra Italia e nel Mondo Intero. È questa la rete che è destinata, nel tempo, nel tempo della nostra attività, del nostro lavoro intellettuale e morale, del nostro diventare pescatori e pescatrici di uomini, di donne, a integrare prima e sostituire poi la politica dei partiti e degli stati.

Ieri sono stato a Canepina, un paese incastonato in una costola del Monte Cimino, a prender parte ad una manifestazione peripatetica inventata da Rossella e Giuseppe, una coppia ellittica. C’era il Sole, anche lui fuoco di un’ellisse, l’altro fuoco eravamo noi.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti