Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Rovelli, Tonelli, Boncinelli, Gramsci, Marx, Bauman - leOpereeiGiorni - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

leOpereeiGiorni : Rovelli, Tonelli, Boncinelli, Gramsci, Marx, Bauman
di fulmini , Mon 11 January 2021 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


In questi giorni di fine dell'anno pari e inizio dell'anno dispari ho letto e studiato 'Helgoland' di Carlo Rovelli (attenzione: leggere e studiare non sono la stessa cosa - studiare è più che leggere, è leggere e pensare e poi rileggere e riflettere e poi mettere in relazione quel libro, quell'autore, quel problema con altri libri e autori e problemi).

Prima di questo libro ho letto e studiato altri libri di Rovelli, e altri di Guido Tonelli, e altri di Edoardo Boncinelli - per parlare soltanto di scienziati fisici italiani di livello internazionale.

Studio da anni la scienza fisica per conoscere le rappresentazioni più avanzate della realtà fisica dell'universo. Ebbene, secondo me, Rovelli ha costruito (con altri, si capisce) la rappresentazione più chiara e intelligente, più sensibile e rigorosa, della Realtà Fisica.

Ciò che mi ha colpito di più nel corso di questa avventura conoscitiva che mi impegna da anni (iniziata adolescente con la lettura della 'Storia del pensiero occidentale' di Bertrand Russell) è stata la profonda assonanza con la rappresentazione della Realtà storico-sociale costruita da Antonio Gramsci nei 'Quaderni del carcere'.

Rovelli mostra che la Realtà Fisica consiste nell'insieme delle relazioni di tutti i sistemi fisici con tutti i sistemi fisici, i quali sistemi fisici non hanno proprietà-in sé ma proprietà-nella-relazione.

Gramsci mostra che l'essere umano "è un processo e precisamente è il processo dei suoi atti", e che noi umani "conosciamo la realtà solo in rapporto all’essere umano e siccome l’uomo è divenire storico anche la conoscenza e la realtà sono un divenire, anche l’oggettività è un divenire".

Ecco perché ritengo che la spiegazione più profonda della crisi che stiamo vivendo da decenni è quella nata nei Quaderni di Gramsci (alla quale abbiamo dato un contributo che a me pare originale e consistente Luis Razeto ed io in 45 anni di lavoro nel campo della scienza della storia e della politica), ed è una spiegazione superiore da un lato a quella marxista - Karl Marx compreso e dall'altro a quella sociologica - Zygmunt Bauman compreso:

https://www.amazon.it/Fulmini-Saette-Edizione-Riveduta-Corretta/dp/B08RRDRQ46/ref=sr_1_3?dchild=1&qid=1610267561&refinements=p_27%3APasquale+Misuraca&s=books&sr=1-3

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti