Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

leOpereeiGiorni : Elena e il Professore
di fulmini , Sat 3 October 2020 2:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


pittura vascolare greca


Elena e il professore

Pausa dei lavori di un convegno su ‘Omero autore dell’Iliade’. Un uomo serio, barbuto, anziano, legge un libro seduto ad un tavolo del bar. Avanza una donna eccessivamente bella e doppiamente fiorita, gli domanda se può condividere il tavolo.

Lui: La prego!

Lei poggia sul tavolo una pianta fiorita di basilico greco, e si accomoda in una seconda sedia.

Lui: Posso chiederle in che veste partecipa al convegno? Si occupa di poesia?

Lei: In un certo senso… Mi interessa il problema dell’autore – dell’identità di chi aumenta la bellezza e la conoscenza del mondo…

Lui: Se autore è chi aumenta la bellezza del mondo, lei certamente lo è…

Lei: Grazie dell’encomio… Sosterrà una tesi particolare sull’identità dell’autore dell’Iliade?

Lui: Una tesi… particolare e generale: gli autori o sono grandi o non sono, e dunque gli autori di opere sono pochi - diversamente da ciò che pensano i milioni di partecipanti ai social network, che tutti si ritengono autori in quanto pubblicano parole o immagini o faccine… Tra i vertici inaccessibili della letteratura, dell’arte, della scienza, della filosofia, e la base comune dei terrestri c’è l’abisso…

Lei: Capisco… E per il resto ci sono i professori, i sacerdoti di questo abisso…

Lui: Se vuole. I più democratici tra questi sono i pontefici dell’abisso…

Lei: Io ritengo invece che gli autori dell’Iliade siano molti, e Omero sia soltanto l’ultimo dei molti - chi ha raccolto, ordinate, montate, riscritte le tante opere, figurate prima, cantate poi, ed alla nascita delle città e delle scritture stese alfabeticamente…

Lui: Omero soltanto ultimo autore… Mhm… E il primo autore, chi è stato?

Lei: Lo dice Omero stesso.

Lui: Davvero? E dove?

Lei: Nell’Iliade - laddove scrive che Elena, sugli spalti di Ilio “tesseva una tela grande / doppia, di porpora e ricamava le molte prove / che Teucri domatori di cavalli e Achei chitoni di bronzo / subivano per lei…”

Lui: Mhm… Colei che suscita vivendo prima e racconta ricamando poi ciò che accadde a Ilio... Elena motore e primo autore dell’Iliade… Ci penserò... Ci rifletterò… Posso presentarmi? Sono il professor Tal dei Tali.

Lei: Io non sono più, come persona, e tuttavia sono ancora, in quanto personaggio. Il mio nome è Elena.

Si alza, prende la pianta sottobraccio e si allontana, lasciando al professore esterrefatto il profumo di entrambe.

(Riproduzione fotografica di una ceramica attica del V secolo a.C. del ‘Pittore di Leningrado’ – donna che dipinge, donna autrice.)

https://ilmanifesto.it/elena-e-il-professore/

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti