Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

economia di solidarietà : REALIZAR UN TRABAJO INTELECTUAL CREATIVO ENTRE DOS (Primera parte)
di luisrazeto , Thu 9 May 2019 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


Luis (Razeto) racconta, nel suo nuovo blog, come abbiamo lavorato insieme dal 1975 fino ad oggi - ecco la prima parte del testo:

REALIZAR UN TRABAJO INTELECTUAL CREATIVO ENTRE DOS (Primera parte), di Luis Razeto

https://trabajointelectualcreativo.blogspot.com/2019/05/realizar-un-trabajo-intelectual.html?spref=fb&fbclid=IwAR0k5xFGRvDR4CwGqfuZLk8ZXWzSkSUsmW-zClEPV_Lxj7MyflvRH2sxvxE

Ecco l'articolo precedente del blog di cui scrive Luis nell'articolo sopra:

https://luisrazeto.blogspot.com/2019/04/trabajar-en-publico-como-los-maestros_30.html

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 9/5/2019 6:52  Aggiornato: 9/5/2019 6:52
Autore: fulmini

"Para ambos ese trabajar "entre dos" ha constituido una experiencia extraordinaria, como nos lo decimos siempre." Così scrive Luis, ad un certo punto di questo suo articolo di questo suo nuovo blog.

Vero, è stata ed è, lavorare in due creativamente, una esperienza non ordinaria. Lo testimonio con un aneddoto relativo al primo libro scritto insieme e pubblicato in prima edizione nel 1978.

Ogni volta che discutevamo con altri intellettuali il lavoro nostro iniziale, il primo libro di scienza della storia e della politica (https://www.amazon.co.uk/Traversata-marxismo-sociologia-proposta-politica-ebook/dp/B076ZL9MRZ/ref=sr_1_12?qid=1557373384&refinements=p_27%3APasquale+Misuraca&s=books&sr=1-12) la domanda che ci ponevano tutti era: quali capitoli ha scritto l'uno e quali l'altro? Non potevano immaginare, non potevano capire, che scrivevamo insieme tutto il libro, parola dopo parola, capitolo dopo capitolo, essendo il libro - quel primo libro e tutti i libri e i saggi e i lavori che sono seguiti - la trascrizione quotidiana di una ricerca nel suo farsi.

Non ci dividevamo i capitoli e non raggiungevamo nessun compromesso nella costruzione del testo. Partivamo, discutevamo, e nella discussione i nostri singolari punti di vista iniziali erano assorbiti e superati da nuove idee superiori alle idee di partenza. Insomma, si potrebbe dire, con le parole di Montaigne, che non eravamo tanto noi a scrivere il libro quanto il libro a scrivere noi.