Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

iLibrieleNotti : Le ricerche dei miei laureandi perduti
di fulmini , Tue 25 December 2018 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


Se tenessi una cattedra di Sociologia o Scienza della politica o meglio ancora di Scienza della storia e della politica, ai laureandi che me lo chiedessero assegnerei una serie organica di ricerche sulla costruzione delle decisioni all'interno dei partiti politici italiani. Chi e come decide il da farsi, e in che misura vi partecipano i militanti, i fan di queste organizzazioni del potere?
Senza voler condizionare i giovani ricercatori, offrirei loro un punto di riferimento, le mie ricerche degli ultimi 40 anni che ho pubblicato recentemente in un testo illustrato e scritto con un linguaggio chiaro e tondo e sarcasticamente appassionato, comprensibile e godibile da molti cittadini curiosi (se non da tutti), compresi i miei amici Facebook: http://pasqualemisuraca.com/sito/index.php/scienza/196-la-vita-nuova-versione-multimediale.html
Come? Perché non tengo una cattedra universitaria, visto che amo tanto insegnare scienze storiche e sociali e politiche? In realtà ci ho pensato, cari amici vicini e lontani, verso la fine degli anni Settanta. Il fatto è che i marxisti e i sociologi e i politologi e gli storici accademicamente potenti me lo hanno impedito militarmente. Cito soltanto il caso della Facoltà di Sociologia in Roma. Il suo rappresentante più influente, Franco Ferrarotti, mi offri graziosamente di fargli da assistente in cambio di un paio di libri scritti da me e firmati da lui.
Ecco. Buona lettura, buona visione

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti