Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 109 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 La Vita Nuova. Capitolo 10 - iLibrieleNotti - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

iLibrieleNotti : La Vita Nuova. Capitolo 10
di fulmini , Tue 23 January 2018 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Capitolo 10. Lo scientismo.


La civiltà moderna è sorta da una trasformazione radicale delle forme di conoscenza che avevano prevalso nelle civiltà precedenti. Le antiche concezioni filosofiche e religiose su cui si sosteneva la civiltà medioevale sperimentarono una grande crisi, mentre sorgevano altre concezioni del mondo e nuove forme di conoscenza, che assunsero il nome di 'scienze positive'.
Queste nuove concezioni e conoscenze scientifiche si fondavano sull'esperienza empirica, sulla quantificazione matematica, sui metodi analitici e induttivi, e sulla verifica sperimentale.
Queste scienze portarono a una concezione naturalista, materialista e positivista della realtà, che ha dominato il corso di tutta la civiltà moderna.


Le scienze sociali adottarono il modello delle scienze naturali.

Le 'scienze positive' ebbero grandi successi nella conoscenza della natura, e consentirono agli esseri umani la conquista e il controllo di numerosi fenomeni e processi fisici, chimici e biologici.
L'applicazione della conoscenza scientifica alla produzione materiale diede origine alla rivoluzione industriale, e ha costituito la base dell'industrialismo e della crescita economica moderna.
Il successo delle scienze positive nella conoscenza e nel dominio dei fenomeni fisici, chimici e biologici, ha spinto ad applicare la medesima forma positivista di conoscenza ai processi umani: economici, sociali, politici, culturali.


L'applicazione dello scientismo in fabbrica.

Charlie Chaplin, Tempi Moderni, 1936 - 4 minuti 58 secondi
https://www.youtube.com/watch?v=I37VtQbOa7M


Scienziati e opinionisti.

La conoscenza scientifica della materia e della natura si è andata perfezionando costantememente, e la fisica, la chimica, e la biologia, con le discipline derivate, godono di gran prestigio e offrono una conoscenza ampia e rigorosa dei propri campi di ricerca. Esse continuano a crescere, arricchendo e ampliando i propri metodi e i propri concetti. I ricercatori di queste scienze sono riconosciuti come scienziati autentici.
Nel campo umano e storico lo scientismo positivista non è mai giunto a consolidare vere scienze. I cultori della scienza politica, della sociologia, dell'economia, della psicologia e delle altre scienze umane, divisi in moltissime scuole di pensiero differenti, somigliano sempre meno a scienziati e sempre più a opinionisti.


Le scienze sociali come strumento del controllo sociale.

Le scienze sociali si misero al servizio dello Stato e del capitalismo. Fino a a pochi decenni fa sono state sufficientemente efficaci nel fornire gli strumenti che sono serviti a governanti e dirigenti per mantenere l'ordine sociale, il funzionamento delle istituzioni stabilite e il controllo dei cittadini.
Nella loro immensa maggioranza, gli scienziati sociali si sono subordinati alla classe politica ed ai gestori dell'economia. Hanno perfezionato gli strumenti di controllo sociale, insegnando alla 'classe politica' e alla 'classe burocratica' come combinare l'impiego della forza e l'abilità del discorso, per ottenere la subordinazione e il conformismo delle masse.


Isterilimento e crisi delle scienze sociali.

Le scienze sociali moderne stanno perdendo rapidamente utilità, nel contesto della crisi organica della civiltà moderna.
La scienza politica, la sociologia, l'economia, la psicologia e le altre scienze sociali, hanno perso la capacità di diagnosticare la realtà storica e i problemi che scuotono la società: e ancora più grave di ciò, non sono in condizione di offrire progetti, programmi e proposte convincenti, di fronte all'aggravamento, la moltiplicazione e l'acutizzazione delle sfide ambientali, economiche, sociali, politiche, culturali e psicologiche contemporanee.


Una fotografia della crisi.

madre e figlio in un bar

Roma, 2008.


La differenza fondamentale.

Lo 'scientismo' non ha raggiunto il carattere delle autentiche scienze, nel campo dei processi umani e storico-sociali, perché ha sofferto un insieme di difetti e di insufficienze che con il tempo si sono accentuate, divenendo evidenti.
Ciò è conseguenza del fatto che le forme e le strutture della conoscenza valide nel campo dei fenomeni naturali e materiali, non lo sono quando si applicano all'ambito dei processi umani e storico-sociali.
La ragione di fondo è questa: i processi della materia e della natura sono automatici e sono determinati da leggi obiettive e costanti. I processi umani e storico-sociali implicano la soggettività, la coscienza e la libertà degli individui e dei gruppi.


Difetti e limiti dello scientismo positivista - 1

Possiamo individuare un insieme di difetti e limiti delle scienze sociali moderne, che si sono venuti accentuando:

• Poste al servizio dello Stato, dei partiti e della burocrazia, si sono istituzionalizzate, perdendo autonomia e capacità di autocritica e rinnovamento.
• Seguendo il 'modello' delle scienze naturali, hanno 'cosificato' la realtà umana e sociale, impedendo di vedere le potenzialità creative e trasformatrici delle persone e delle organizzazioni.


Difetti e limiti dello scientismo positivista - 2

• Seguendo la tendenza alla professionalizzazione e alla specializzazione, si sono suddivise e frammentate in molteplici discipline sconnesse, perdendo la capacità di comprendere l'integrazione dei processi storico-sociali.
• Poste al servizio dello statalismo e del capitalismo, dell'industrialismo e del consumismo, si sono concentrate nella quantificazione delle varianti misurabili e controllabili, trascurando la comprensione dei processi storico-sociali.


Difetti e limiti dello scientismo positivista - 3

• Dipendenti dagli incarichi ricevuti dai governi e dalle imprese, si sono dedicate allo studio dell''opinione pubblica' e degli stati d'animo dei consumatori e delle masse, senza interessarsi all'individuazione e al potenziamento delle possibilità di trasformazione storica.
• E' evidente che le scienze sociali moderne, funzionali alla vecchia civiltà moderna, non servono per pensare e guidare la traversata verso una nuova civiltà. La crisi e il deterioramento dello 'scientismo positivista' fa sorgere il bisogno di nuove forme e strutture della conoscenza.

---

L'insieme dell'opera, mano a mano che saranno resi pubblici i singoli capitoli, andrà componendosi nel mio sito ufficiale e precisamente qui: http://pasqualemisuraca.com/sito/index.php/scienza/196-la-vita-nuova-versione-multimediale.html?start=1


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono propriet dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti