Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 109 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 La Vita Nuova. Capitolo 4 - iLibrieleNotti - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

iLibrieleNotti : La Vita Nuova. Capitolo 4
di fulmini , Wed 17 January 2018 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Capitolo 4. L'industrialismo.


Uno dei pilastri fondamentali della civiltà moderna è l’industrialismo, nato con la Rivoluzione Industriale.
L’industrialismo ha concentrato gran parte della produzione di ogni tipo di beni di consumo, di strumenti e macchine, di mezzi di trasporto e di comunicazione, in fabbriche gigantesche.
Fabbriche che producono quantità immense di prodotti standardizzati, mediante l’impiego di complessi sistemi di macchine, mossi da energie di altissima potenza concentrata.
Nelle fabbriche lavorano enormi masse di operai, impiegati e tecnici, rigorosamente disciplinati.


Ascesa e caduta dell'industrialismo.

L’industrialismo ha prodotto un grande sviluppo dell’economia, permettendo a grandi settori della popolazione di accedere a molti beni, utensili, manufatti e macchine che facilitano la vita e soddisfano molte necessità personali e sociali.
Ma l’industrialismo è cresciuto smisuratamente, e sta giungendo ai limiti delle proprie possibilità. Attualmente genera una serie di gravissimi problemi, che ostacolano la riproduzione dei benefici e delle soluzioni che ha offerto in passato.
Oggi l’industrialismo, e il tipo di sviluppo economico collegato alla grande industria, si rivelano sempre meno sostenibili.


Rappresentazione dell'industrialismo negli anni Settanta.

(Sequenza di film) Jacques Tati, Trafic, 1971 - 1 minuto 34 secondi
https://www.youtube.com/watch?v=LuKexB2VlrM


Problemi dell'industrialismo - 1

• Si stanno esaurendo molte risorse naturali, che l’industria utilizza in modo indiscriminato.
• Le fonti di energia che muovono le grandi industrie e i trasporti a essa associati, specialmente il petrolio e i suoi derivati, non saranno disponibili fra pochi anni.
• La quantità di rifiuti contaminanti che genera l’industrialismo moderno sta compromettendo seriamente l’ambiente, producendo ogni genere di disequilibri ecologici.
• La produzione industrializzata è accompagnata dalla concentrazione del capitale, e così la ricchezza si è concentrata a livelli inaccettabili per le disuguaglianze sociali che ha indotto.


Problemi dell'industrialismo - 2

• Lo sviluppo dell’industrialismo ha implicato la sostituzione progressiva del lavoro umano da parte delle macchine e del controllo automatico. Questo genera una grande disoccupazione, e la conseguente esclusione di moltitudini impoverite.
• L’industrialismo ha provocato un distanziamento crescente degli esseri umani dalla natura, e questo influenza negativamente la qualità della loro vita.
• L’industrialismo che tutto standardizza e omogeneizza, sta cancellando molte culture dei popoli ancestrali, con grave perdita di valori, saperi, lingue, costumi e diversità culturali.


L'industrialismo, oggi.


due in auto diverse

Roma, Porta San Paolo - 2006.


L'industrialismo non è sostenibile.

L’industrialismo è servito molto all’umanità, nei secoli in cui è stato possibile il suo sviluppo; ma sta toccando i limiti delle sue capacità di espansione.
La verità è che nei prossimi decenni l’industrialismo dovrà decrescere, riservando le risorse e le energie che potrà continuare a impiegare alle attività più importanti per la sopravvivenza della vita umana.
In questo contesto, dal momento che l’industrialismo non è sostenibile, dovremo imparare a produrre, a trasportare, a comunicare, a consumare e a vivere in altri modi.

---

L'insieme dell'opera, della quale siamo coautori Luis Razeto ed io, mano a mano che saranno resi pubblici i singoli capitoli, andrà componendosi nel mio sito ufficiale e precisamente qui: http://pasqualemisuraca.com/sito/index.php/scienza/196-la-vita-nuova-versione-multimediale.html?start=1

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono propriet dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti