Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

il legame : Maison / Casa
di venises , Thu 11 October 2007 2:10
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

C’est toi ma maison.
Alessandro

Cher Alessandro,
Une maison ? C’est quoi une maison au juste ?
Un endroit de référence, une base, un port ?
Un endroit où l'on peut être soi, sans interférence des règles sociales, sans arrière-pensée, sans apprêt.
Un endroit qui nous apporte la sécurité.
Pas forcément un toit, pas forcément des murs, pas tant par ce qu'il nous protège des dangers extérieurs, mais plutôt par la sérénité et le courage d'affronter le monde entier.
Et si ce havre existait on pourrait partir sereinement parcourir le monde.
Ce pourrait être un édifice, ayant abrité des racines anciennes ou récentes, mais l'âme est plus complexe et se choisit parfois des havres bâtis de confiance et de partage, des constructions uniques: l'autre enfin trouvé.
Mais il y a des constructions qui restent inachevées - par manque de ciment, le lien faisant défaut. Des édifices qui n'abriteront jamais l'âme d'un foyer, des communautés d'âmes qui n'auront pas le repos d'une maison.
Lucie

Sei tu la mia casa.
Alessandro


Caro Alessandro,
Una casa? Cos’è una casa, precisamente?
Un posto di riferimento, una base, un porto?
Un posto in cui essere se stessi, senza l’interferenza delle regole sociali, senza secondi fini, senza affettazione.
Un posto che ci comunica serenità.
Non necessariamente un tetto, non necessariamente dei muri, non tanto perché ci proteggano dai pericoli esteriori, ma piuttosto per la serenità e il coraggio d’affrontare il mondo intero.
E se questo porto esistesse potremmo partire serenamente a esplorare il mondo.
Potrebbe essere un edificio, che abbia dato riparo a radici antiche o recenti, ma l’anima è più complessa e si sceglie a volte dei porti fatti di fiducia e del condividere, delle costruzioni uniche: l’altro infine trovato.
Ci sono poi costruzioni che non vengono completate – per mancanza di cemento, costruzioni che restano senza legame. Edifici che non ospiteranno mai l’anima di un focolare, comunità d’anime che non troveranno mai il riposo di una casa.
Lucie

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti