Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

a quattro mani : Crisi e ignavia
di unviaggiatore , Thu 14 August 2014 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Come sarà l'Italia fra 10 anni?

(Mattina di martedì 13 agosto 2014. Mi trovo con Alexandra a casa di Giuliano e Maria – nel sestiere Oregina, in cima a Genova. Maria e Alexandra sono scese in città. Piove. Propongo a Giuliano un dialogo scritto sul tema: 'Come sarà L'Italia fra 10 anni?' Accetta con entusiasmo. Andiamo a incominciare.)

GIULIANO
Parlando di quello che sarà il nostro futuro, dico spesso, in tono ironico, il Medioevo prossimo venturo.

PASQUALE
Io parlo di solito di crisi di civiltà. Sta morendo la civiltà moderna – nata sei secoli fa dalla crisi della civiltà medievale. Non so se supereremo questa crisi, attraverso la costruzione di una nuova civiltà. Parlo dell'Italia, ma anche degli altri Stati Nazionali – questa è la crisi della civiltà degli Stati Nazionali.

GIULIANO
La crisi che stiamo vivendo è sicuramente una crisi di civiltà, penso alla miseria della politica. Si parla spesso di politici corrotti che usano il denaro pubblico per interessi personali, questo è un problema ma non è IL PROBLEMA. Il problema è la globalizzazione delle idee, politici ignavi che non riescono a essere scienziati.

PASQUALE
Sono d'accordo. E mi domando: Nei prossimi 10 anni l'Italia sarà protagonista della costruzione di una nuova civiltà? Negli ultimi decenni non lo è stata. Quanto ai capi politici, Prodi e Berlusconi non hanno agito in questa prospettiva. Renzi non agisce in questa prospettiva.

GIULIANO
Dobbiamo cambiare gli strumenti della politica, i partiti sono uno strumento obsoleto. Possiamo pensare oggi a un partito che sia l'intellettuale collettivo? Per costruire una nuova civiltà occorre l'impegno di tutti, l'impegno nello studio per verificare le informazioni e poter scegliere.

PASQUALE
E gli intellettuali italiani, gli artisti, gli scienziati, cosa stanno facendo, cosa faranno dell'Italia nei prossimi 10 anni? Tra Quattrocento e Cinquecento sono stati protagonisti del superamento della crisi della civiltà medievale e la costruzione della civiltà moderna. Oggi mi colpisce la loro ignavia, giusta la tua parola, Giuliano. Chi non è ignavo, chi di loro non vive oggi “sanza 'nfamia e sanza lodo”, scagli la prima pietra su questo dialogo sarcasticamente appassionato.

GIULIANO
Oggi siamo ancora alla confusa ricerca di soluzioni mediatiche della crisi economica e sociale e politica e culturale. Oggi possiamo dire “soltanto ciò che non siamo, ciò che non vogliamo”.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 14/8/2014 9:29  Aggiornato: 14/8/2014 17:44
Autore: fulmini

Crisi degli Stati Nazionali? Non riguarda solo l'Italia? Anche la Grecia, la Spagna, eccetera eccetera? Anche la Francia? Sì. Anche la Germania? Sì - : http://www.repubblica.it/economia/2014/08/14/news/francia_a_crescita_zero_chiede_allentamento_parametri_ue-93745668/?ref=HRER1-1