Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Accadimenti - il legame - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

il legame : Accadimenti
di venises , Mon 11 August 2014 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Inconsapevolmente si ritiene che la Storia sia costituita da accadimenti.
A ben guardare, però, l’Esperienza è altrettanto ghiotta di ciò che non accadde.
Le scelte migliori sono raramente volontarie, mai interamente consapevoli.


Bardatura Cavallo



Il miglior testo (fra quelli che noi conosciamo) che tratta di questa questione dimenticata è il classico saggio di Alexandre Koyré ’Dal Mondo del Pressappoco all’Universo della Precisione’, il quale affronta il sorgere dell’era del calcolo chiedendosi perché mai il macchinismo non sia comparso venti secoli prima di quando è in realtà apparso1.

Noi oggi vorremmo proporvi un diverso quesito.

La velocità tipica di un’operazione elementare nel cervello umano (ad opera dei neuroni) è circa un milione di volte inferiore alla velocità corrispondente in un computer (millisecondi contro nanosecondi).
Il cervello (umano) però adotta un’architettura interna straordinariamente più efficiente2 di quella di un moderno computer, quantificabile in un’efficienza energetica oltre 10 miliardi di volte superiore a quella d’un computer (10-16 contro 10-6 joules per operation per second).

Due domande3:


1) come mai i computer si sono sviluppati adottando un’architettura così “inefficiente” e perché mai s’ostinano a non adottare un’architettura ispirata al cervello umano?
Visto che il guadagno potenziale si misura in dieci ordini di grandezza (non un qualche aumento percentuale), ovverosia molto di più delle promesse di qualsiasi salto tecnologico che sia in vista, voi riuscite a comprendere il perché non ci si muova in quella direzione?
Controlliamo Capiamo la logica dell'evoluzione tecnologica?

2bis) La teoria dell’evoluzione spiega l’insorgenza e l’adozione dell’architettura attuale del cervello da parte della specie umana?
2tris) La teoria dell’evoluzione spiega la non-adozione d’architetture diverse (in nessuna specie) ed in particolare la non-insorgenza di un’architettura à la computer, basata su centri di calcolo elementari ‘general purpose' e numero ‘ridotto’ di connessioni?


Buona giornata.





_____________________________

1 O del perché la bardatura del cavallo sia stata inventata solo poco dopo l’anno 1000 e per millenni a nessuno sia venuto in mente niente di meglio che passare le corde da traino intorno al collo del cavallo, con l’effetto che più quello tira più si strozza e quindi meno tira (non ci vuole un ingegnere meccanico per arrivare alla conclusione che si tratta d’un approccio autenticamente idiota; eppure è quello che si è fatto per centinaia d’anni: perché?).

2 Basata su una successione gerarchizzata e specializzata di livelli d’elaborazione e su un numero formidabile di connessioni (ci sono oltre 10 miliardi di neuroni nella corteccia umana e un numero d’interconnessioni stimato nell’ordine dei 60.000 miliardi)

3 La prima facile, la seconda difficilotta e pure imbarazzante per i seguaci della teoria dell’evoluzione.


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 11/8/2014 9:45  Aggiornato: 11/8/2014 9:45
Autore: fulmini

Grande Venises!
Problematico già di mattina presto!
Certo, ogni volta che ti leggo criticare la teoria scientifica dell'evoluzione, tremo: temo che sotto sotto tu preferisca la teoria teologica dell'emanazione.
O Motoo Kimura?
Pasquale
Inviato: 21/8/2014 10:09  Aggiornato: 21/8/2014 12:10
* La domanda 2tris diventa meno "difficilotta e imbarazzante" se si tiene conto del carattere contingente e storico dell'evoluzione dei viventi (S.J. Gould, ...)

** Cercare di comprendere l'evoluzione come guidata da un principio di ottimo ("massimizza l'efficienza", "minimimizza gli sprechi", ... ) può essere utile oppure no. Soprattutto perché è difficile valutare cosa è "ottimo", anche relativamente al punto precedente (retine montate al contrario... )

Rileggendo oggi la domanda 3tris penso: le difficoltà sorgono per i "seguaci".

*** L'origine dei sistemi nervosi negli animali (i Metazoi) è ancora nebulosa:

In contrast to other basal metazoans, ctenophores (comb jellies) have both complex nervous and mesoderm-derived muscular systems. These holoplanktonic predators also have sophisticated ciliated locomotion, behaviour and distinct development. Here we present the draft genome of Pleurobrachia bachei, Pacific sea gooseberry, together with ten other ctenophore transcriptomes, and show that they are remarkably distinct from other animal genomes in their content of neurogenic, immune and developmental genes. Our integrative analyses place Ctenophora as the earliest lineage within Metazoa. This hypothesis is supported by comparative analysis of multiple
gene families, including the apparent absence of HOX genes, canonical microRNA machinery, and reduced immune complement in ctenophores. Although two distinct nervous systems are well recognized in ctenophores, many bilaterian neuron-specific genesand genes of ‘classical’ neurotransmitter pathways eitherareabsentor,if present, arenot expressed in neurons. Our metabolomic and physiological data are consistent with the hypothesis that ctenophore neural systems, and possibly muscle specification, evolved independently from those in other animals.


(da "The ctenophore genome and the evolutionary origins of neural systems
", Nature, 5 giugno 2014)

Domanda 3) Conoscere quale fosse l'architettura neurale degli antenati comuni a tutti gli animali può aiutare a rispondere alle domande di Venises?


(Ivan)