Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

leOpereeiGiorni : Carl Gustav Jung
di fulmini , Sat 14 December 2013 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


Intervista audiovisiva a Carl Gustav Jung


Nel marzo del 1959, Carl Gustav Jung concesse questa intervista a John Freeman per il programma televisivo della BBC "Face to Face". L'intervista avvenne nella casa di Jung a Kusnacht, in Svizzera.
Tra le molte osservazioni e riflessioni e ricordi molto interessanti mi ha colpito questa ricostruzione relativa alla genesi dei 'Tipi psicologici' - una delle sue grandi ricerche: Jung si mise in testa di spiegare perché mai lui e Freud e Adler impostassero il problema psicologico in modi chiaramente diversi, e giunse, ricercando, alla conclusione dell'esistenza di diversi 'tipi psicologici'. A tre diversi tipi psicologici lui e Freud e Adler appartenevano.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 14/12/2013 10:06  Aggiornato: 14/12/2013 10:06
Autore: fulmini

Sì, i grandi pensatori, scienziati o filosofi che siano, bisogna leggerli direttamente, leggere i loro libri, i loro saggi.

Desidero - mi viene in mente proprio ora mentre scrivo - fare qui, a proposito, l'apologia di Vincenzo Vitello, un economista e docente di economia col quale ho studiato economia politica negli anni Settanta, il quale mi disse un giorno di leggere direttamente il testo fondamentale di Keynes, la Teoria generale della moneta.

(E i pochi loro interpreti che vale la pena leggere devono essere pochi, pochissimi, e accuratamente scelti - aggiungo.)

Quando è possibile, poi, occorre addirittura vederli e ascoltarli, i grandi pensatori - come in questo caso junghiano.
Inviato: 14/12/2013 11:30  Aggiornato: 14/12/2013 12:13
Jung-Bresson

Carl Gustav Jung come visto da Henri Cartier-Bresson.
Un grande autore letto da un grande autore.