Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

briciole musicali : Musica Rappresentativa
di venises , Fri 18 October 2013 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Una gran parte della musica composta è ‘musica a programma’: ma la musica programmatica non esiste, come noi abbiamo già sostenuto – è solo un trucco per disfarsi dei distratti.

La musica non rappresenta battaglie, né temporali, né animali, né altro di simile. Mai. Perché non può. Perché non vuole.

La musica è un’arte astratta, fatta combinando fra di loro tempo, frequenze, ampiezze.
Non può rappresentare cose o avvenimenti concreti.
Non è fatta per quello.
E se ne infischia di tutto ciò.

Vuol dire questo che la musica non può avere espressione, che sia condannata ad esprimere solo se stessa?
Certo che no, certo che la musica è capace d’esprimere qualcosa che è al di fuori d’essa, purché si tratti di una cosa astratta.
La musica ‘programmatica’ vera esiste: è quella che esprime concetti, sentimenti, stati d’animo, emozioni, passioni.

Eccovi una breve carrellata di autentica musica programmatica: l’avete già incontrata tutta, forse senza accorgervene.


Dolore



Allegrezza



Amore Perfetto



Amore Litigarello



Amore Tragico




Delicatezza



Sussurro



Devozione



Pianto



Stanchezza



Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 18/10/2013 9:21  Aggiornato: 18/10/2013 9:21
Autore: fulmini

Venises,

buon giorno, scrivi, e mostri, la musica "arte astratta (...) che esprime concetti, sentimenti, stati d’animo, emozioni, passioni."

Per quello che sento-comprendo-capisco, sono d'accordo con te, e ti sono grato come ascoltatore/lettore del tuo lavoro appassionato.

Non ho nessuna esperienza di composizione musicale, la musica è un'arte che vivo dal di fuori.

Ho esperienza di altre arti, come la poesia, il racconto, la fotografia, il cinema. Riguardo queste arti, la mia esperienza di compositore, di persona che le fa (nei limiti delle proprie capacità), è questa: facendole si intrecciano (come ligustro e canne in un paniere) e si fondono (come nel bronzo lo stagno e il rame), le minuscole e le maiuscole, il personale e il generale, il proprio dolore e il dolore del mondo. Insomma queste arti, come le vivo e le faccio, sono arti concrete e astratte nello stesso tempo, nella stessa pagina, nella stessa immagine, nella stessa scena.

Pasquale