Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

leOpereeiGiorni : Il Sessantotto in Caserma (12)
di unviaggiatore , Sun 7 July 2013 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

11. Pulizia lavandini e gabinetti

Al CAR di Intra era andata bene, non volevo andare alla messa domenicale, avevo detto che non ero cattolico, che ero evangelista e che sarei andato volentieri nella chiesa evangelica battista, naturalmente mi avevano detto che risultavo cattolico ma avevo risposto che nessuno mi aveva chiesto il mio credo, fui creduto e... due piccioni con una fava, non solo non sarei andato alla messa ma avrei anche avuto il permesso di libera uscita.
Non me la sentivo di fare la stessa cosa a Civitavecchia, andare alla messa era considerato un servizio, si poteva rifiutare ma in quel caso veniva affidato un altro servizio, nel mio caso pulizia lavandini e gabinetti.
Non era difficile, pochi minuti, due secchiate di acqua in terra, passare velocemente uno straccio.
Non avevo ancora cominciato quando entrò un militare che non conoscevo e andò nel gabinetto, il muro che divideva il locale dei lavandini dai gabinetti non arrivava al soffitto era appena più alto della porta quindi si sentivano gli odori.
Non poteva aspettare che io finissi? Una secchiata d'acqua, non in terra ma in alto a superare quel muro basso, un urlo confermò che avevo centrato il bersaglio.
Uscì scusandosi:
-Scusa non ti avevo visto-
-Scusa tu, non ti ho visto entrare-
Due bugiardi.

(Giuliano)


{Questo è il dodicesimo - e ultimo - racconto di un libro a puntate dal titolo ‘Il Sessantotto in Caserma’. L’intero lo trovi QUI }


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti