Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

iLibrieleNotti : Vangelo laico secondo Feliciano
di fulmini , Thu 23 May 2013 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Ho scritto con Luis Razeto un ebook dal titolo Vangelo laico secondo Feliciano. Sulla sua copertina campeggia un fotogramma del film La via lattea di Luis Buñuel:

la via lattea di bunuel


All'interno trovi le riproduzioni di quattro dipinti realisti-surrealisti: Rembrandt, Cristo nella tempesta sul mare di Galilea, 1663; Veronese, Le nozze di Cana, 1563; Caravaggio, La chiamata di Matteo, 1600; Tintoretto, Ultima Cena, 1594.

Ed ecco, ti anticipo la Prefazione:

"I pittori del Rinascimento che erano simultaneamente realisti e surrealisti, hanno rappresentato scene dei vangeli vestendo Gesù come si usava in Palestina duemila anni fa, e gli altri personaggi come s’usava vestire e vivere nel tempo dei pittori. Un simile intreccio di realismo e surrealismo è proprio dei racconti di questo Vangelo laico secondo Feliciano, nel quale le parole e gli atti di Gesù risuonano e si svolgono nel mezzo della crisi della nostra civiltà.
Vangelo è un genere letterario che racconta in modo succinto la vita, le opere e le parole di Gesù. Nell’arco dei secoli sono stati scritti molti vangeli, di varie forme e contenuti. I primi vangeli, scritti nei decenni seguenti la morte di Gesù, sono andati perduti. Si conoscono quattro tipi di vangeli. I vangeli 'sinottici', attribuiti a Marco, Matteo e Luca, composti circa cento anni dopo la morte di Gesù, enfatizzano i miracoli e le parabole così come ricordati e trasmessi nelle prime comunità cristiane. Il vangelo di Giovanni, detto ‘dei segni’, scritto agli inizi del secondo secolo, è incentrato sul messaggio spirituale e l’elaborazione teologica di Pietro, Giacomo e Paolo di Tarso, mentre i miracoli sono presentati più come manifestazione della gloria di Dio che come atti prodigiosi compiuti realmente da Gesù. I vangeli 'apocrifi' di origine giudeo-cristiana, attribuiti anche questi a discepoli di Gesù (Tommaso, Giuda e altri), raccontano presunti pensieri e atti di Gesù, riguardanti la sua infanzia e diversi altri momenti della sua vita. Infine, i vangeli 'gnostici', scritti nel secondo e terzo secolo e attribuiti a Maria Maddalena, Mattia, Pistis Sophia e altri, esprimono pensieri spirituali vari diffusi fra gruppi che si richiamano a Gesù ma che non sono integrati formalmente nella tradizione ecclesiastica.
Tutti i vangeli sono un intreccio di realismo e surrealismo, come lo è anche il Vangelo laico secondo Feliciano, che si svolge in tempo reale-surreale. Vangelo attribuito a un adolescente di nome Feliciano, amico e compagno di scuola di Marco, e che fece parte dei settantadue discepoli che accompagnarono Gesù.
Nel corso delle nostre ricerche sono venuti fuori prima Il progetto di Gesù, nel 2000, poi i frammenti Il lavoro e La religione nel 2011, e L’Ultima Cena nel 2013. Noi continuiamo a cercare."


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 23/5/2013 20:03  Aggiornato: 25/5/2013 21:27
Ciao Genio,
come si fa per prendere l'e-book?
Pietro
CIAO, GENIO
Inviato: 24/5/2013 8:14  Aggiornato: 24/12/2017 11:05
Autore: fulmini

Salve, Pietro!
Il Vangelo laico secondo Feliciano si acquista on-line a questo indirizzo: https://www.amazon.co.uk/Vangelo-laico-secondo-Feliciano-Italian-ebook/dp/B076NN14GR

Poi si legge sul computer, sul telefonino, sul palmare o su altre diavolerie tecnologiche. Infine si discute convivialmente. A Viterbo, a Roma, sui Monti Cimini, sulle rive del lago di Vico...
Buona giornata.
Pasquale
Inviato: 25/5/2013 14:10  Aggiornato: 25/5/2013 20:23
Ciao Pasquale, mi chiamo Antonio siamo amici su fb, ho letto la prefazione mi sembra un lavoro bellissimo e ti faccio i complimenti vivissimi e in bocca al lupo. Io farò la mia piccola parte. Buona giornata.
Antonio
Inviato: 26/5/2013 7:36  Aggiornato: 26/5/2013 10:43
Autore: fulmini

Benvenuto, Antonio. La tua comparizione, così diretta, così semplice, così umana, mi riempie di gioia.
Buona domenica.
Pasquale