Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

briciole musicali : Draghi
di venises , Sun 24 February 2013 4:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  



La Serva Padrona è considerata il primo esempio ed il modello dell’opera moderna.
Nacque quale opera secondaria, come breve intermezzo buffo eseguito fra gli atti dell’opera principale, Il Prigionier Superbo, del medesimo autore, un intrattenimento per il pubblico mentre i cantanti riprendevano fiato. Scritta in modo libero, avente a soggetto personaggi d’ogni giorno, più vicini al pubblico, ebbe enorme successo.
In Francia la sua rappresentazione nel 1752 – a seguire l’opera Acis et Galatée di Jean Baptiste Lully – scatenò una polemica (la querelle des buffons) fra i difensori dell’opera tradizionale francese (lo stesso Lully e Jean Philippe Rameau) da un lato e gli enciclopedisti (Jean Jacques Rousseau, Denis Diderot, Friedrich Melchior von Grimm) dall’altro.


Giovanni Battista Draghi (1710-1736), nato a Jesi ma meglio conosciuto come Pergolesi (visto che la famiglia veniva dalla cittadina di Pergola).
In realtà uno dei fondatori della scuola musicale napoletana.
Noi vorremmo proporvi l’altro Pergolesi, quello che scrive musica sacra.
Eccovi lo Stabat Mater, composto appena prima di morire, giovanissimo.










Pergolesi: Stabat Mater Dolorosa



Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 24/2/2013 9:28  Aggiornato: 24/2/2013 11:19
Commento? Quale commento di cuore e della mente?
Solo grazie, Venises!
AlfaZita